developed and seo specialist Franco Danese

Regata dei Tre Golfi: il vento leggero premia i Maxi, dominio di Caol Ila

La vela allunga la vita: ve lo conferma Angela, 100 anni suonati, timoniera alla VELA Cup!
14 maggio 2018
Più donne e kite: ecco la nuova vela olimpica per Parigi 2024
15 maggio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

E’ una delle regate più belle del Mediterraneo e dall’anno scorso, grazie anche alla partnership di Rolex, sta tornando prepotentemente di moda sia con la prova offshore della Tre Golfi appena conclusa, sia con le regate di Capri che inizieranno a breve, dal 17 al 19 maggio.

Dopo la più classica delle partenze a mezzanotte davanti al Molo Santa Lucia, una brezza piuttosto leggera ha consentito ai più veloci di doppiare l’Isola di Ponza già alle nove del mattino. Sempre al comando Caol Ila R ha dominato l’intera prova e, grazie ad un vento da ovest di circa 9/10 nodi, ha girato ai Li Galli dopo poco più di 12 ore di regata giungendo sul traguardo di Capri per primo. Il Maxi 72 dell’armatore londinese Alex Schaerer ha tagliato il traguardo a Capri dopo 18 ore, 49 minuti e 24 secondi di navigazione. Doppio vittoria per il team inglese che vince la Coppa Gustavo d’Andrea, per il vincitore in tempo reale, e la Coppa Mariano Verusio, assegnata al primo della classifica in tempo compensato IRC in overall. Alle sue spalle in tempo reale l’equipaggio di Pendragon VI (Usa), degli armatori  Nicola Paoleschi e Riccardo Pavoncelli (Y.C. Punta Ala) e al terzo l’italiano Anywave Safilens ITA, un Frers 64 di Fulvio Vecchiet, con guidone del Diporto Nautico Sistiana. I due scafi si invertono di posizione per la classifica in tempo compensato IRC overall.

Per la classifica ORC overall vittoria del Tp 52 Freccia Rossa di Vadim Iakimenko, secondo posto per il Cookson 50 Endlessgame di Pietro Moschini, terzo per lo Swan 45 Ange Trasparent II di Valter Pizzoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi