developed and seo specialist Franco Danese

Tita-Banti esagerati! Giorgia Speciale cannibale! Festa azzurra a Palma e a Mondello

Che fine hanno fatto i “ragazzi del Moro di Venezia”? Scopritelo al VELAFestival!
6 aprile 2018
Hanse al VELAFestival, si fa! Anche il colosso tedesco annuncia la sua presenza
7 aprile 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Ruggero Tita e Caterina Banti, ormai è chiaro, hanno proprio il vizietto della vittoria. Un vizio che questa volta ha però certificato una netta superiorità a livello internazionale forse ancora mai vista in questi termini. Giorgia Speciale, nostra velista dell’anno Tag Heuer Young 2017, all’Europeo Techno 293 di Mondello imita i suoi colleghi e conquista l’oro anche lei con una giornata d’anticipo.

Al prestigioso Trofeo Princesa Sofia di Palma di Maiorca sul loro Nacra 17 la coppia azzurra centra la vittoria addirittura con una giornata d’anticipo. Con il parziale odierno di 1-4-3 gli italiani staccano al secondo posto con 34 punti di distacco il campione del mondo in carica, il britannico Ben Saxton che in quest’occasione non gareggiava in coppia con la prodiera Katie Dabson ma con Nicole Boniface. Per il duo azzurro la medal race di domani diventa così ininfluente.

Impressionante la prova di superiorità di Tita- Banti leggermente più in difficoltà nel vento leggero ma dominatori totali quando l’intensità del vento a Palma ha soffiato intorno ai 16 nodi. Bene anche Bressani-Zorzi, che entrano in medal race da quinti.

Una trasferta azzurra che sembrava partita bene un po’ in  tutte le classi ma che, risultati provvisori alla mano, ci vede in medal race solo in un’altra classe oltre i Nacra 17, con l’RS:X di Flavia Tartaglini al momento in terza posizione.

Giargia a Mondello

Nelle acque di Mondello all’Europeo Techno 293, dove si è regatato in condizioni spettacolari con brezza consistente durante tutta la settimana, l’anconetana Giorgia Speciale vince addirittura con 62 punti di vantaggio sulla seconda, la greca Aikaterini Divari. La giovanissima azzurra sembra del resto incontenibile, solo a luglio 2017 aveva festeggiato nella stessa classe il titolo mondiale.

Ecco cosa ci aveva raccontato al VELAFestival 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi