developed and seo specialist Franco Danese

ESCLUSIVA Più vela per tutti! Nasce il Movimento 5 Vele!

Cronaca di un naufragio. Così siamo stati travolti da una tromba d’aria
1 aprile 2018
Vuoi “farti” il teak sintetico? Vieni al VELAFestival e chiedi di Refit Style…
1 aprile 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!


La news era nell’aria, alcuni nostri collaboratori ce l’avevano già segnalato: anche i velisti avranno un partito politico che li rappresenterà. No, nessun riferimento ad Andrea Mura, eletto di recente in parlamento (qui la notizia).

In primo piano, il fondatore dell’M5V Pietro Pesce. In secondo piano l’ideologo Davide Pez

Questa mattina, a Peschiera del Garda (Verona), è nato ufficialmente il “Movimento 5 Vele”, ovvero il partito dei velisti. “Ma non chiamateci partito, non ci assoggetteremo alle regole imposte dalla politica”, ci ha svelato telefonicamente in esclusiva l’avvocato Pietro Pesce (nella foto a lato, in primo piano, davanti all’ideologo ufficiale Davide Pez), il fondatore della nuova realtà politica. Realtà di cui, in assoluta anteprima, vi abbiamo svelato il logo in copertina.

“Più vela per tutti” è lo slogan del Movimento (a cui perdoneremo il fatto di avercelo “rubato”, visto che si tratta del claim del TAG Heuer VELAFestival 2018).

L’ORMEGGIO DI CITTADINANZA
Ma per quanto riguarda il programma? Il primo punto caldo, che farà discutere, secondo noi, è il cosiddetto “ormeggio di cittadinanza”. Di che cosa di tratta in soldoni?

“La proposta del Movimento 5 Vele”, prosegue Pesce, “stabilisce una soglia minima di posti barca gratuiti che lo Stato deve garantire ai proprietari di imbarcazioni piccole. In cambio gli armatori dovranno issare randa e vele di prua ad ogni uscita e non “smotorare”, anche in condizioni di bonaccia, non rifiutare le partecipazioni a regate ritenute troppo poco competitive ed essere velisticamente “poveri”, ovvero non possedere una barca più lunga di 10 metri”.

FOIL-SCETTICISMO
Per quanto riguarda l’ambiente, è stata dichiarata battaglia senza esclusione di colpi al mondo delle barche a motore e alcune dichiarazioni di Pesce incontreranno certamente il favore dei velisti nostalgici: “Non vogliamo più ferri da stiro per i nostri mari, tra l’altro rilasciano nell’acqua pericolosissime scie chimiche. E nemmeno bolidi ipertecnologici. Siamo America’s Cup-scettici, odiamo i foil e secondo noi la vera vera è solo quella dei J-Class”.

E mentre scriviamo ci dicono che il Movimento 5 Vele, già abbreviato in M5V, sta raccogliendo consensi nei più grandi gruppi Facebook dedicati alla vela. Vi terremo aggiornati e non possiamo che accogliere con favore la nascita di una realtà politica che abbia a cuore i nostri interessi!

Ernesto Spigola

A QUESTO LINK IL PROGRAMMA COMPLETO DEL MOVIMENTO 5 VELE

2 Comments

  1. gino ha detto:

    .magari..e sempre tardi se ci organizziamo per davvero !!!

  2. Ettore Thermes ha detto:

    Ma lo ho creato io nel 2014 su Facebook il M5V che fanno plagio ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi