Luna Rossa senti gli americani: “Sarà un onore e un privilegio regatare per riportare la Coppa a casa”

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>
coppa
Il Maxi 72 Bella Mente di John J. “Hap” Fauth

Il “Giornale della Coppa” targato GDV ve lo aveva anticipato lo scorso 6 ottobre (LEGGI QUI) ma adesso è ufficiale: il New York Yacht Club, dopo la sfida del 2000 con Young America, torna all’assalto della Coppa America. Lo fa col suo stile, alla grande e senza compromessi, con l’obbiettivo dichiarato di vincere, con il team Bella mente-Quantum Racing riunito nel consorzio che prenderà il nome di New York Yacht Club American Magic.

Il nome del consorzio è un mix di America, la prima barca a stelle e strisce a vincere la vecchia brocca, e Magic, la prima a difendere la Coppa nel 1870. L’eco è quello epico degli antichi duelli e dei grandi fasti, l’intenzione è chiara: andare in Nuova Zelanda nel 2021 e riprendersi la Coppa, riportandola li dove è stata per il maggior numero di anni.

Doug DeVos

Alla guida ci saranno John J. “Hap” Fauth nel ruolo di CEO e Doug DeVos in quello di direttore, due armatori storici del mondo dei super maxi e dei Tp 52: Fauth con i suoi Bella Mente si è laureato tre volte campione del mondo tra i maxi 72, mentre De Vos con Quantum è stato uno degli assoluti protagonisti del circuito Tp 52 oltre a essere uno dei fondatori delle 52 Super Series. Dopo l’ufficialità ha subito dichiarato: “È un onore e un privilegio essere parte della sfida di American Magic per riportare l’America’s Cup a casa”. Gli ha fatto eco Fauth: “Non regateremo solo per riportare la Coppa in America, ma anche per riportare il nostro yachting nella Coppa”. Insomma gli obbiettivi sono più che chiari, presentare una sfida ultra competitiva, probabilmente con pochi limiti di budget.

John J. “Hap” Fauth

Un ruolo cruciale, probabilmente lo skipper e il tattico, nel team sarà ritagliato per Terry Hutchinson, CEO Quantum Racing Association, veterano della Coppa America (Randista di Cayard su America One, tattico di Team New Zealand nell’edizione di Valencia), in una sfida che sarà ovviamente griffata dalla veleria Quantum. Al timone tra i nomi quotati c’è quello di Dean Barker che guiderà già il Tp 52 di Quantum nella stagione 52 Super series che inizierà a maggio.

[table id=9 /]

SCOPRI TUTTE LE NEWS DEL TAG HEUER VELAFESTIVAL 2018


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su