developed and seo specialist Franco Danese

Bentornato su Luna Rossa James Spithill: ma chi timona tra lui e Bruni?

La barca dei miei sogni… con meno di 40.000 euro
13 marzo 2018
Garmin cresce, acquisisce e svela le sue novità al VELAFestival
13 marzo 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Lo avevamo largamente anticipato lo scorso 5 febbraio (QUI LA NEWS) e il nostro “scoop” è stato confermato: Jimmy Spithill, vincitore della Coppa America nel 2010 e 2013, già timoniere nella precedente sfida di Valencia 2007, ritorna a far parte del team Luna Rossa Challenge. Come si usa dire: l’ingaggio di un fuoriclasse  in qualsiasi team sportivo è un problema per gli avversari, ma in una squadra come quella di Luna rossa, con equilibri in via di formazione, l’arrivo dell’australiano potrebbe causare, come già ipotizzato qualche giorno fa dalla Gazzetta dello Sport, qualche “mal di pancia”. Dallo stringato comunicato diffuso da Luna Rossa non viene chiarito il ruolo che avrà Spithill nell’imminente stagione in Tp 52 e sul futuro AC75, ma non è difficile immaginarlo. Spithill è un timoniere di razza, uno specialista del match race ultra aggressivo in partenza, la sua collocazione naturale è alla “guida”. Ma come la mettiamo con Francesco Bruni? Sembrava finalmente arrivata l’occasione per il velista palermitano di essere assoluto protagonista in Coppa America dopo tanti anni di “gavetta” sudata nelle seconde file (anche su Artemis Bruni era fondamentalmente lo sparring partner di Nathan Outteridge e non ha messo mai piede a bordo nelle regate ufficiali), ma l’arrivo di Spithill potrebbe cambiare le carte in tavola. Certo, Bruni è anche un eccellente tattico e potrebbe lasciare il timone a Spithill per assisterlo nelle chiamate dal pozzetto. Ma a quel punto che fine farebbe Vasco Vascotto? L’impressione è che sul futuro AC75 non ci sia spazio per tutti e tre. La sensazione è che nell’immediato James Spithill possa non fare parte del programma Tp52, lasciando il comando alla coppia Bruni-Vascotto, ma il dilemma del timoniere potrebbe essere solo rimandato. Sicuramente è preferibile l’abbondanza di talenti che non la loro carenza, ma il personaggio in questione, Jimmy Spithill, non è una presenza da poco.

Pluricampione mondiale in svariate classi e match race, nonchè vincitore di due Sydney – Hobart con Comanche, Jimmy si è rivelato un velista precoce fin dalla tenera età, vissuta in una piccola città a Nord di Sydney, accessibile solo via mare. In molti lo ricorderanno al suo esordio in Coppa, proprio a Auckland, nel 2000 con Young Australia.

La presenza di James Spithill rinforza significativamente l’organico di Luna Rossa, portando all’interno del team un’enorme esperienza tecnico-sportiva su barche ad alte prestazioni e su barche da foil.

Mauro Giuffrè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi