developed and seo specialist Franco Danese

Swan Classic by Frers Association, ovvero il club di cui ogni velista vorrebbe far parte

Quarant’anni fa l’Italia doppiava Capo Horn alla Whitbread e Pierre Sicouri scriveva a Giorgio Falck
9 marzo 2018
Al VELAFestival dì loro che tipo di marinaio sei, quelli di Navico avranno lo strumento giusto per te
9 marzo 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Ed ecco un club di cui molti velisti sogneranno di fare parte: non tanto per motivi associativi, quanto perché vorrebbe dire di essere in possesso di barche che sono un “patrimonio dello yachting”, oppure navigarci di frequente.

Gérman Frers

E’ nata la Swan Classic by Frers Association, destinata a raccogliere gli armatori e gli appassionati che navigano sulle barche disegnate negli anni ‘80 dall’architetto argentino German Frers considerato il migliore al mondo per le barche a vela, un progettista che ha saputo lasciare la sua firma e la sua eleganza su decine di barche da regata e da crociera. E’ stato lui stesso a definire i modelli che possono essere ritenuti “classici”, perché hanno le proporzioni e le caratteristiche di un’epoca che ha generato yacht che tuttora sono in primo piano nella lista dei desideri, che sono diventati un alcuni casi veri a propri oggetti di culto.

L’associazione che ha sede a Londra nasce per volere di Marietta Strasoldo, armatrice dello Swan 651 Lunz am Meer, protagonista di numerose regate, e segue le tracce della analoga iniziativa nata qualche anno fa per i progetti realizzati da Nautor di Sparkman & Stephens che è diventata un modello e un esempio. La sua presentazione ufficiale è stata l’anno scorso durante la Rolex Middle Sea Race.

“Abbiamo con noi molti amici armatori come noi di barche di German Frers, che sentivano l’esigenza di condividere la passione per queste barche particolari e uniche – ha dichiarato la fondatrice – l’obiettivo ora è di raccoglierne il più possibile ed arrivare a definire all’interno delle regate esistenti delle classifiche dedicate a queste imbarcazioni ed eventualmente di creare qualche nuovo evento”.

Il cantiere Nautor’s Swan ha assicurato il suo supporto all’iniziativa che esalta la sua spiccata vocazione a creare una grande famiglia di armatori che condividono marchio e passione per la navigazione. Non è un caso che la Swan Cup sia una delle regate più seguite e divertenti , e che sia stata la prima organizzata per i clienti di un solo cantiere.

I modelli scelti sono stati disegnati negli anni 80 e inizio 90 e rappresentano un periodo di particolare successo per Nautor, che si affermava in quegli anni come quello che produceva con il massimo stile e la massima qualità. Le barche naviganti sono oltre 350 e si può affermare che alcuni se non tutti questi disegni hanno segnato un progresso decisivo nello yachting, diventando i più imitati.

Nautor’s Swan è stato fondato nel 1966 da Pekka Koskenkylä, dal 1998 è controllato da Leonardo Ferragamo, passato dal ruolo di armatore a quello di costruttore appassionato. Ferragamo ha acquistato il suo primo Swan nel 1988 ed è stato proprio un 51, il primo disegno di German Frers costruito da Nautor. “La prima volta che sono stato a visitare il cantiere l’ho fatto come armatore del mio primo Swan, un 51 – ha detto Ferragamo – era 10 anni prima del mio coinvolgimento nel cantiere ed ero ammirato. Non era un’industria ma un conglomerato di artigiani”.

Le iscrizioni per gli armatori (fortunati) e gli appassionati di queste barche sono già aperte al dominio www.swanclassicbyfrers.org

[table id=9 /]

SCOPRI TUTTE LE NEWS DEL TAG HEUER VELAFESTIVAL 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi