Dieci motivi per cui una barca è (molto) meglio di un’auto

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


Ehi, voi che state per comprare la macchina nuova scintillante
(nella foto qua sopra ci siamo voluti divertire… mitica Fiat Regata, l’abbiamo scelta per affinità di nome), ingolositi da leasing e offerte. Forse dopo aver letto queste righe vi verrà voglia di tenervi la vostra Ford Fiesta del 1997 e investire i soldi nell’acquisto di una barca, “fresca” di cantiere o usata che sia. Per dimostrarvi che un’imbarcazione è infinitamente meglio di un’auto, abbiamo stilato questa lista semiseria di motivazioni che lo dimostrano. Fateci sapere se siete d’accordo con noi e se ce ne siamo dimenticato qualcuno!

DIECI MOTIVI PER CUI UNA BARCA E’ MEGLIO DI UNA MACCHINA

1. Toccate ferro prima di leggere quello che state per leggere. Le persone che ogni anno muoiono in barca potete contarle sulle dita di una mano: a causa di incidenti stradali invece si contano annualmente circa 1,25 milioni di morti.

barca2. Una serata dai risvolti piccanti con il vostro partner assumerà un tono decisamente più romantico a bordo, con il silenzio del mare, l’odore di sale e il chiarore della luna ad illuminarvi. Molto, ma molto meglio che nella piazzola di un’area di sosta: senza contare che avrete scongiurato il rischio di eventuali guardoni.

3. La macchina va revisionata ogni due anni, e ogni due anni sono beghe. All’imbarcazione immatricolata viene rilasciato il certificato di sicurezza e si hanno degli intervalli di revisione molto più estesi: per una barca nuova si parla di 8-10 anni a seconda della categoria CE (poi 5 anni a partire dal secondo rinnovo). Se invece possedete un natante (ovvero una barca il cui scafo sia entro i dieci metri), dimenticatevi di quanto detto. Nessuna revisione.

4. Macchina significa dire smog, code, stress, muscoli intorpiditi. Barca vuol dire libertà, aria di mare, relax. Non c’è nient’altro da aggiungere: la barca allunga la vita, la macchina la accorcia.

5. Se cadete in acqua da una barca lanciata a tutta velocità potreste cavarvela. Provateci in autostrada.

6. Mentre state navigando a velocità di crociera, basta una canna da pesca, un filo e un’esca artificiale e potrete catturare tonni e tonnetti. Se lo fate in macchina, al massimo potrete incappare in qualche nutria, pantegana o piccione. E sicuramente in una multa.

7. Avete mai sentito di qualcuno che in barca sia stato sei ore in fila per arrivare dove voleva passare le vacanze? Noi no.

8. In barca non avete limiti di velocità (eccezion fatta per le aree portuali) né semafori. Unica raccomandazione: se avete intenzione di bere anche in mare fate timonare qualcun altro.

9. Ok, tra qualche anno sarà comune, ma per il momento la macchina che si guida da sola ancora non c’è. Da quanto tempo è che in barca potete contare su un efficientissimo e affidabile pilota automatico e godervi al 100% il piacere della navigazione?

10. La barca può essere la vostra casa di vacanza ovunque voi decidiate di andare. Come un camper certo, ma provate a tuffarvi giù dal camper appena svegli come fareste dopo una notte in rada…

G.G. & E.R.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI CROCIERE E MARINAI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Dieci motivi per cui una barca è (molto) meglio di un’auto”

  1. DARIO PERACCA

    Tutto vero, e potrei aggiungere ancora altri dieci punti, tra cui uno è che le mogli, dopo qualche anno non ci vogliono venire in barca,l’altro è che se hai figli piccoli è molto più facile insegnare a nuotare,ecc. ma…mio padre mi diceva sempre ” Ah, la barca, hai due momenti speciali, quando la compri e sopratutto quando la vendi…”
    Buon vento a tutti i marinai e burian per i terricoli !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su