developed and seo specialist Franco Danese

Addio ceratona gialla: ecco come sta cambiando l’abbigliamento a bordo

Naufragio catamarano a Roma: ecco come è andata veramente
5 gennaio 2018
Fatti la barca con meno di 20 mila euro: quattro usate per dimenticare il SUV
6 gennaio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

abbigliamento
Che il mercato della nautica sia ripartito lo dimostra anche il comparto degli accessori.
Tra METS di Amsterdam, fiere internazionali, giri in banchina e chiacchierate con i produttori, ci siamo resi conto che i tempi di “stallo” in cui non si vedeva niente di innovativo e le uniche novità erano rappresentate dai cambi di nome delle gamme di prodotti sono (finalmente) passati. In un viaggio a puntate, vi raccontiamo le ultime tendenze del mercato.

LE CERATE SONO SEMPRE PIU’ HI-TECH
La prima tappa del nostro percorso è relativa all’abbigliamento. La cerata, uno dei più tradizionali capi del velista, sta andando incontro ad una rapida evoluzione. Non solo a livello di materiali, ma anche dal punto di vista “ingegneristico”. Nascono nuovi modelli che ripensano la cerata in modo tale che sia più duttile possibile. E allora arrivano i cappucci intercambiabili, le visiere impermeabili (anch’esse rimovibili), i pantaloni studiati sulla base delle posizioni che si assumono più facilmente a bordo. Questo anche grazie alle partnership con gli skipper impegnati nelle più dure regate oceaniche, che fanno da tester d’eccezione. Ma non solo: il settore dell’abbigliamento offshore attira nuovi marchi. Come Montura, colosso dell’alpinismo. Meglio così: il mercato è vivo, aspettiamoci novità ancora più grandi nel futuro immediato. Massima protezione e traspirazione, quindi, ma la sfida tra i marchi è giocata tutta sulla comodità.

Ecco tre buoni esempi:

Isotak X (X sta per “Extreme”) di Zhik è molto più di una cerata: è un capo ultratecnico che non a caso è stato scelto sia a bordo di Team Akzonobel che di Dongfeng alla Volvo Ocean Race che si sta correndo proprio adesso. La cerata ha vinto nella sua categoria (Abbigliamento) il prestigioso DAME Award, che all’interno del METS viene assegnato ai prodotti più innovativi. Due i punti caldi: il cappuccio intercambiabile (anche con uno traspirante e uno in neopreneultrasottile) e la visiera trasparente (per non parlare dei pantaloni ultraergonomici con rinforzi interni sulle ginocchia…). Il prezzo è di circa 1.000 euro, ma li vale tutti. La trovate qui (distributore italiano: Negri Nautica)

Capi di riferimento della nuova linea “Keep Sailing”, realizzati impiegando tessuti in Goretex di ultima generazione, sono la giacca cerata e la salopette Altura. Montura per entrare nel settore si è avvalsa della collaborazione di tester di razza quali Gaetano Mura, Enrico Zennaro, Sergio Caramel e Michele Zambelli che hanno provato la linea nelle condizioni più proibitive. www.montura.it

La cerata Win-D Racing di Slam inaugura un nuovo concetto di capo spalla stretch e performante, utilizzando un tessuto a tre strati elasticizzato nelle quattro direzioni che gli conferisce una maggior ergonomia e libertà di movimento. La cerata è dotata inoltre dalla tecnologia Toray, una membrana idrofilica applicata al tessuto e alle termonastrature, che la rendono traspirante, impermeabile e resistente all’abrasione superiore a 100.000 cicli. Da abbinare alla salopette Long John realizzata con lo stesso tessuto 3layers 4way stretch, leggerissimo e allo stesso tempo resistente. www.slam.com

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA E ACCESSORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi