developed and seo specialist Franco Danese

Croazia – Per una vacanza da ricordare

rifiuti
Rifiuti a bordo: come gestirli al meglio per salvaguardare l'ambiente?
31 dicembre 2017
Equinoxe Yachts – Scopriamo l’Italia
1 gennaio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Paradiso del mare e della vela, la Croazia è una destinazione davvero vicina ma che offre agli amanti del mare la possibilità di fare una crociera speciale. E amante del mare (lo vedete dalla foto sopra…) è anche Viviana Vukelic, direttrice dell’Ente del Turismo della Croazia in Italia, alla quale abbiamo chiesto di raccontarci perché il suo Paese è una meta unica per la barca. “Sicuramente per la bellezza della natura, l’atmosfera, l’energia delle isole e l’ospitalità dei marina super equipaggiati. Senza scordare che in Europa la Croazia è uno degli ultimi posti dove si può ancora godere di una natura incontaminata e trovare una baia dove dar fondo da soli con la propria barca”. È facile noleggiare una barca per le vacanze estive? “Molto: in Croazia c’è una vasta scelta di catamarani e barche a vela, o a motore, con o senza skipper.

E bisogna prenotare per tempo perché c’è molta richiesta, soprattutto da parte di chi ama far rotta verso le numerose aree protette lungo la costa all’interno delle quali è possibile stare all’ormeggio. Anche se la stagione nautica dura da fine aprile a metà autunno, il periodo da giugno a settembre è l’ideale per i diportisti che, oltre alla crociera, vogliono godersi le classiche delizie del mare”. Ma sono stati davvero tanti gli italiani in vacanza in Croazia l’anno scorso? “Nel 2017 in Croazia hanno soggiornato in totale circa 18,5 milioni di turisti, il 13% in più rispetto all’anno precedente, ed è stato anche realizzato il nuovo record di 102 milioni di pernottamenti con +12% rispetto al 2016. Tra questi tantissimi gli italiani che l’anno scorso hanno fatto ben 5 milioni di pernottamenti”.

E quali sono le loro mete preferite in barca? Tu quali consiglieresti? “L’Adriatico croato ha le sue meraviglie, cioè i suoi parchi nazionali e i parchi naturali: dall’arcipelago delle Brioni a nord fino alla boscosa Mljet, o Meleda, con i suoi fiordi, all’estremo sud. Due mete poi sono sicuramente note in tutto il mondo: il Parco di Telascica e il Parco Nazionale delle Incoronate (Kornati). Consiglio anche un posto, a me caro, dove ho iniziato a fare vela: è la zona delle isole di Cres e Losinj. Amo molto il senso di libertà che si respira a bordo di una barca perché la vela è magia pura”. Croazia Turismo, tel. 02.86454497, www.croatia.hr

2 Comments

  1. gino ha detto:

    piuttosto restituiteci l’Istria e risarcite le famiglie degli infoibati che così peggio che animalescamente avete ammazzato!

    • La Redazione ha detto:

      Buongiorno Gino. Le sembra la giusta sede per un commento così poco ragionato di natura pseudopolitica?

      Buon vento, la redazione del Giornale della Vela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi