Così in barca spendo meno che in un albergo

Lasciatevi il freddo alle spalle per vivere una crociera indimenticabile. Abbiamo selezionato per voi dieci luoghi paradisiaci in cui navigare d’inverno. Dai Caraibi alla Polinesia, tra rovine Maya e acque cristallo, vegetazione lussureggiante e incredibili animali. Per ognuno di essi, poi, aiutandoci con il comparatore di GlobeSailor (www.globesailor.it, quando è utilizzata un’altra fonte è specificato nel testo), abbiamo trovato il prezzo più basso per il noleggio di una barca a vela (possibilmente bareboat, senza equipaggio) tra la fine di dicembre fino a febbraio, evitando ovviamente le principali festività. I risultati sono in questa doppia pagina: lo sapete, ad esempio, che con 2.700 euro potete affittare un Oceanis 43 dal 13 al 20 febbraio alle Seychelles? Questo significa che potrete navigare comodi, in sei (la barca ha tre cabine e due bagni), per una settimana in uno degli angoli più belli del mondo, alla cifra di 450 euro a testa. Meno che in un albergo di medio livello! Un pensierino potreste farcelo. Come potreste decidere di andare alla scoperta delle mastodontiche rovine maya di Tikal, proprio alle spalle del Belize, se non vi accontentate soltanto delle spiagge selvagge protette dalla giungla dopo aver ormeggiato la barca. Date un’occhiata alle nostre proposte per avere un’idea, valutate il vostro budget: aspettiamo il racconto della vostra crociera della vita!

1. ANTIGUA Un grande classico che sembra davvero non passare mai di moda. L’isola fa parte delle Antille e il mare ha una temperatura compresa tra 26 e 28 gradi. Tante le mete da non perdere, senza contare le spiagge bianche che non riuscirete nemmeno a contare. Non dimenticate il decadente Fort James, risalente al 1700, che vi proietterà nel passato inglesi. Prezzi a partire da 2.265 euro (per uno Jeanneau Sun Odyssey 379 nella settimana dal 6 al 13 gennaio).

2 TAHITI La più grande isola nel gruppo delle isole del Vento, nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico, è uno dei punti di partenza più indicati per l’esplorazione di quel paradiso fatto di acque cristallo, vegetazione lussureggiante, popoli ospitali che è la Polinesia. Prezzi a partire da 5.200 euro (per un Salina 48 dal 30 dicembre al 6 gennaio, con equipaggio).

3 SEYCHELLES Se volete staccare la spina e lasciarvi cullare dall’Oceano Indiano, le incontaminate Seychelles potrebbero essere una buona scelta. La sabbia è fine come zucchero a velo, l’acqua cristallina e le formazioni rocciose spettacolari. La fauna locale è colorata e variegata come le isole stesse! Dalla rana più piccola del mondo alle tartarughe giganti… Prezzi a partire da 2.700 euro (per un Oceanis 43 dal 13 al 20 febbraio).

4 CUBA Colorata, contraddittoria, affascinante e mille altri aggettivi che potremmo usare, tutti per un unico luogo: L’Avana, simbolo di Cuba. Con la fine dell’embargo americano ci si aspettano grandi cambiamenti. Un motivo in più per andare subito a vederla, ottimo punto di partenza per navigare intorno all’isola. Prezzi a partire da 3.000 euro (per un Lavezzi 40 dal 13 al 20 gennaio).

5 GALAPAGOS Oasi naturale dall’ecosistema unico composto da tredici isole vulcaniche (sette maggiori e sei minori) in Pacifico, a circa 500 miglia dalla costa occidentale dell’America del Sud. Il luogo ideale per chi ama la natura e vuole sentirsi in un luogo fuori dal mondo. Prezzi per noleggio alla cabina a partire da circa 3.000 euro (su un Dream 82 dal 28 gennaio al 4 febbraio).

6 HAWAII Isole paradiso piene zeppe di vulcani, spiagge, barriere coralline e interessanti siti culturali: dalle cascate alle immersioni notturne insieme alle mante, dalle sorgenti termali ai panorami infuocati di lava, c’è qualcosa da scoprire per tutti i gusti. Prezzi da circa 3.900 euro (per un Oceanis 393 dal 13 al 20 gennaio: fonte www.honsail.com).

7 PHUKET Navigherete tra paesaggi e spiagge da sogno. Qui una miriade di isole ed isolotti, situate nel Parco Nazionale Marino di Ao Phang-Nga, costellano il golfo compreso tra la parte est della grande isola e la penisola thailandese. Prezzi a partire da 2.450 euro (per un Hanse 315 dal 20 al 27 gennaio).

8 ISOLE VERGINI BRITANNICHE. Eleganti ma al tempo stesso semplici, tappa irrinunciabile, almeno una volta nella vita, per ogni velista che si rispetti. Navigare lungo il Drake Channel, in mezzo alle isole che furono dei pirati, è uno spettacolo. Immergetevi a fare snorkeling nelle sue acque pullulanti di vita! Prezzi a partire da 5.083 euro (per un Dufour 500 GL dal 20 al 27 gennaio).

9 BELIZE Nei Caraibi più veri e meno battuti, dove c’è una buona flotta di barche a noleggio, vi consigliamo una fermata nella penisola di Placencia, famosa per le sue spiagge incontaminate protette dalla giungla tropicale. Avventurandovi poi nell’interno del Belize scoprirete imponenti rovine Maya. Prezzi a partire da circa 4.500 euro (per un Moorings 38.2 dal 20 al 27 gennaio: fonte www.moorings.com).

10 BAHAMAS Ben settanta le isole e isolette compongono l’arcipelago scoperto da Colombo. Le due spiagge dalla sabbia bianca più note sono le spettacolari Cable Beach e Cabbage Beach. Se siete diretti alla Big Major Cay Island, troverete una spiaggia dove abitano una dozzina di amichevoli maialini che si lasciano fotografare dai turisti. Prezzi a partire da 4.904 euro (per un Bali 4.0 dal 13 al 20 gennaio).

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su