NOVITA' Saildrive? No, idrogeneratore per chi va in crociera!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

idrogeneratoreL’idrogeneratore? Adesso lo piazzi in carena e non ci pensi più. Watt&Sea lancerà al Nautic di Parigi il 600W Pod, un comodissimo “piede” dotato di elica da dal diametro di 24 cm che, installato con due fori appena a poppa del bulbo per minimizzare l’attrito, è in grado di generare energia in navigazione, sia a vela che a motore. Una bella comodità, soprattutto per chi ama navigare lungo.

Una soluzione che strizza l’occhio al mondo della crociera, vista la difficoltà di montare un idrogeneratore “classico” a bordo di barche con poppa inclinata o con plancetta abbattibile. Da sott’acqua, l’idrogeneratore assomiglia a un piccolo sail-drive.

L’elichetta, montata su un “albero” in alluminio, agisce staccata di 10 centimetri rispetto al fondo dello scafo. I test effettuati sono stati più che incoraggianti: attrito quasi trascurabile, niente alghe o urti con oggetti galleggianti.

L’energia che produce, dicono dalla casa madre, è di 10 Ampere a 5,6 nodi di velocità media (oltre i 6 nodi, i test hanno dimostrato che la resa cresce esponenzialmente). Quindi è indicato per le barche con una velocità di crociera in quel range, diciamo a partire dai 10 metri in su (con un consumo medio di energia di 10A in 12V). Il 600W Pod può essere ottimizzato con quattro dimensioni di elica per velocità da 3 a 20 nodi. Per produrre più energia a velocità basse è consigliabile usare il modello da 280 mm, quando i nodi salgono, per avere meno attrito, è meglio il modello da 200 mm.

Lo si gestisce ovviamente con un semplice interruttore on/off da bordo. Il modello dispone anche di un convertitore munito di ingresso, in entrata, per il collegamento ai pannelli solari. Per quanto riguarda la manutenzione, basta trattarlo come un normale sail drive con antivegetative dedicate. www.wattandsea.com, www.gegrigging.it

ALCUNI DATI
Peso idrogeneratore: 5 kg
Convertitore: 1,5 kg
Lunghezza totale del piede: 36 cm
Batterie compatibili: piombo, litio
Produzione a 5,6 nodi: 10A in 12V (120W) con elica da 240 mm
Velocità massima di esercizio: 15 nodi (elica da 240 mm)

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA E ACCESSORI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Adesso hai l’incentivo se compri un motore elettrico

  Arrivano gli incentivi per l’acquisto di un motore elettrico marino. Dopo anni di vane attese, lungaggini burocratiche e la sensazione di essere praticamente “invisibili” agli occhi del Governo in quella tanto sbandierata corsa alla “transizione ecologica”, finalmente anche per

Registrati



Accedi