developed and seo specialist Franco Danese

Guanti, scarpe (e stivali) da vela: come e quali scegliere

burrasca
"Così abbiamo affrontato la burrasca alla Middle Sea Race" VIDEORACCONTO
25 ottobre 2017
Il JPK 10.80 ai raggi X: i segreti della "piccola" che ha vinto la Middle Sea della burrasca
26 ottobre 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

guanti e scarpeProsegue il nostro viaggio per capire come vestirsi al meglio in barca. Dopo la tecnica degli strati, di cui vi abbiamo parlato qui, è giunto il momento di occuparci di come proteggere le estremità: piedi e mani. Vi sveliamo che caratteristiche debbano avere calzature e guanti per essere affidabili e vi indichiamo qualche “buon esempio” (tra l’altro, visto che il Natale si avvicina, sono buone idee regalo per gli amici velisti: per questo, nella maggior parte dei casi, li abbiamo selezionati in modo tale che possano essere “personalizzati” con ricami e stampe di sigle, loghi e scritte a vostro piacimento).


FASE 1 – PROTEGGI I TUOI PIEDI

Partiamo dai piedi: dando per scontata la presenza di una buona calza o una sovracalza (come ad esempio il modello della Lizard), occupiamoci delle calzature. Vi consigliamo di indossare sempre le scarpe, anche in estate, perché è molto facile sbattere i piedi e farsi male in coperta (in situazione di relax, quando fa caldo e non è necessario compiere manovre, le scarpe possono essere tolte, perché rimanere a piedi nudi è molto piacevole e gratificante).

COME DEVE ESSERE UNA CALZATURA DA BARCA
Le scarpe da barca devono avere la suola liscia, piatta e morbida in gomma bianca, comunque non nera, per non lasciare brutti segni o righe a bordo pur essendo massimamente anti-scivolo, antisdrucciolo e con un ottimo grip anche sulle superfici bagnate (che diventano molto scivolose). Rispetto alle scarpe da tennis o alle scarpe da ginnastica le scarpe da barca, quando si bagnano, devono asciugarsi molto più velocemente. Vi consigliamo di tenere a bordo un paio di scarpe da usare solo in barca, senza mai metterle a terra, in modo da mantenere la suola pulita e sopratutto senza sassolini, che potrebbero rigare e rovinare il ponte o il paiolato sotto coperta. In caso di brutto tempo meglio indossare degli stivali da vela impermeabili, che si abbinano perfettamente con pantaloni o la salopette della cerata. Ecco alcuni esempi:

Scarpa Slam Code 1
Questa scarpa tecnica è morbida, traspirante e resistente: è realizzata in poliuretano e nylon, con la suola antiscivolo in tre componenti (eva, tpu, gomma, con tre colori differenti), per garantire il massimo grip in tutte le condizioni (asciutto e bagnato) e su tutte le superfici del ponte della barca. Costa 106 euro e LA TROVATE QUI.

Scarpa Lizard Crew
La tomaia in rete e PU di questa scarpa è rinforzata sulla punta da un inserto in gomma più resistente alle abrasioni. La suola in gomma Vibram è fatta di una speciale mescola nautica non-marking con sistema frenante per assicurare il massimo grip su asciutto e bagnato; la sua particolare costruzione permette il drenaggio rapido dell’acqua e un’ottima ventilazione. I materiali con cui è costruita e il sottopiede traforato ed estraibile facilitano una rapida asciugatura. Costa 129 euro e LA TROVATE QUI.

Stivali Slam Ocean
Un grande classico di Slam, questi stivali garantiscono un ottimo rapporto qualità prezzo. Per la massima impermeabilità sono alti fino al polpaccio e all’estremità superiore sono dotati di una fascia di chiusura regolabile con blocca laccio. Tutto lo stivale è vulcanizzato in gomma con la suola antiscivolo. Internamente il sottopiede (realizzato in poliuretano) è estraibile. Costano 67 euro, LI TROVATE QUI.

Stivali Sea Storm Pro Racer
Prodotto top di gamma, questo stivale si presenta con tomaia in pelle ingrassata, su tutta la parte anteriore e posteriore fino alla caviglia. La parte superiore è realizzata in pelle martellata per dare il massimo della morbidezza e di conseguenza massimo comfort durante l’utilizzo, c’è una fodera interna in Sympatex cucita e termonastrata per rendere gli stivali completamente traspiranti e impermeabili e suola in gomma antiscivolo con il nuovo disegno/tecnologia Drainage System. Costano 219 euro e LI TROVATE QUI.

FASE 2 – LE MANI AL CALDO E PROTETTE
Prodotto imprescindibile, i guanti da vela devono essere antiscivolo per migliorare la presa e renderla più sicura, ma sopratutto proteggere le dita
ed il palmo della mano dalle abrasioni e dalle scottature che possono essere provocate scorrendo le scotte, le drizze e le cime (rese ancor più “ruvide” dal sale dell’acqua di mare). Un paio di guanti da vela, con le dita tagliate, proteggono e “aumentano la sensibilità” permettendo di fare anche lavori manuali senza doverli togliere. Le estremità del corpo come le mani sono le zone a più alta dispersione termica e quindi quando fa freddo vanno protette ed isolate con guanti termici antifreddo. Ecco alcuni esempi:

Guanti Slam Vela Long
Questi di Slam sono guanti con pollice e indice corti (c’è anche la versione a mezze dita). La parte della mano che deve essere protetta maggiormente dalle vesciche, dalle abrasioni o dalle bruciature manovrando drizze, scotte o maniglie del winch è il palmo ed è quindi realizzato in “amara” che è un cuoio sintetico molto resistente all’usura e all’acqua (anche salata), antiscivolo, morbido e comodo (rinforzato dove più serve con inserti 60% nylon e 40% poliuretano). Il dorso del guanto è invece realizzato in un tessuto leggero, traspirante, morbido ed elastico (98% nylon e 2 Lycra) e per la massima vestibilità ha il polso in neoprene regolabile con una chiusura in velcron. Costano 22 euro, LI TROVATE QUI.

Guanti Result RER
Molto economici e personalizzabili, sono realizzati al 100% in acrilico, con interno in poliestere soft tricot: si tratta di un modello particolarmente adatto al ricamo, oltre che essere caldo e confortevole. Costano 11 euro, LI TROVATE QUI.

Guanti in Neoprene Osculati
Questi sono un classico modello di guanti da vela in neoprene a dita lunghe, fabbricati in tessuto elasticizzato da 3 mm con palmo rinforzato in pelle sintetica “amara”. Una buona soluzione per chi va in barca anche d’inverno e desidera una protezione integrale. Costano 32,11 euro, LI TROVATE QUI.

Completano ovviamente l’abbigliamento del velista le protezioni per la testa (copricapo, passamontagna, maschere): di questo ci occuperemo nella prossima puntata del nostro “speciale abbigliamento”. 

SCOPRI TUTTI LE IDEE REGALO PER NATALE PERSONALIZZABILI 

SCOPRI GLI ACCESSORI DI NAUTICPLACE E CREWCOLLECTION

 

 

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi