developed and seo specialist Franco Danese

Vestirsi a strati: il segreto per stare bene in barca

Middle Sea Race: line honours a Rambler, ma per l'Italia è super Bora Fast
24 ottobre 2017
FOTOSTORIA Come è cambiata la prua delle barche dalla metà del '500 ad oggi
24 ottobre 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

stratiGalleggiabilità, ergonomia, calore e protezione. Questi, in breve, sono i parametri che dovrete seguire per vestirvi a dovere in barca e vivere la vostra passione 365 giorni l’anno. Tenendo presente che le escursioni termiche in barca sono molto accentuate anche da un’ora all’altra, sia in estate che in inverno. Il sistema migliore a cui affidarvi è quello degli strati: è meglio sovrapporre diversi strati di indumenti piuttosto che ricercare abbigliamento “pesante” che limita la libertà di movimento (pericoloso) e che spesso non protegge dal freddo.

IL SISTEMA DEI TRE STRATI
Gli strati, generalmente, sono tre. Li analizziamo uno per uno e vi segnaliamo, per ognuno, alcuni indumenti affidabili per comporli (tra l’altro, visto che il Natale si avvicina, sono buone idee regalo per gli amici velisti: per questo, nella maggior parte dei casi, li abbiamo selezionati in modo tale che possano essere “personalizzati” con ricami e stampe di sigle, loghi e scritte a vostro piacimento).

PRIMO STRATO – SULLA PELLE
Il primo strato, a contatto diretto con la pelle, vi permetterà di espellere il sudore: è importantissimo, perché se l’umidità rimane il vostro corpo non riuscirà a mantenere il suo calore naturale. Calzamaglie, magliette aderenti (meglio a manica lunga), intimo dovranno essere in poliestere o polipropilene (o micropile per un maggiore calore).

Pantaloni Stockton
Una buona soluzione, per quanto riguarda le calzamaglie, sono questi pantaloni aderenti Stockton, della Slam: sono realizzati in tessuto termoregolante e traspirante (con cellette in carbonio ad alta traspirazione), in più hanno bande elastiche a protezione delle ginocchia e sono realizzati sulla base di dettagliati studi ergonomici. Il prezzo è di 55,30 euro. LI TROVATE QUI

Maglia Artic Warm
Per la maglia aderente, abbiamo invece selezionato la Artic Warm a manica lunga della Sea Storm, capo a collo alto e manica lunga con cerniera realizzata con tessuto warm Polytech in fibra cava: tutte le cuciture sono rigorosamente piatte anti abrasione. Anche in questo caso traspirabilità e morbidezza sono garantite. Il prezzo è di 76 euro. LA TROVATE QUI

SECONDO STRATO – PILE&PANTALONI
Generalmente gli indumenti in pile, leggeri, a maglia rasata e caldi, e i pantaloni tecnici e comodi costituiscono il secondo strato. Questo strato è fondamentale se navigate al freddo. Anche in questo caso, si tratta di capi che devono garantire una buona protezione termica ma non doveono farvi sudare.

Pantaloni Miami
Questi pantaloni tecnici Slam realizzati con un tessuto estremamente leggero ad alta traspirabilità (il nylon Stretch) sono ideali anche per l’utilizzo estivo. Noi li abbiamo testati anche come secondo strato sotto la cerata e ne abbiamo saggiato la comodità. Sono tagliati in modo ergonomico sportivo per una vestibilità comoda e non aderente. Il prezzo è di 82 euro. LI TROVATE QUI

Pile Fruit of the Loom
Questo pile Fruit of the Loom è un grande classico per il secondo strato: il taglio è sportivo, la manica con taglio raglan, il bordo maniche e fondo con impunture, ed è cucito sui fianchi. Il giro vita è dotato di elastico. Al 100% in poliestere, contiene molta aria ed è quindi in grado di essere un buon isolante termico. Caldo e piacevole al tatto e poco voluminoso. Promosso. Prezzo: 45,37 euro. LO TROVATE QUI

TERZO STRATO – IMPERMEABILITA’ E TRASPIRAZIONE
Il terzo e ultimo strato deve ovviamente impedire all’acqua di penetrare, ma nel contempo permettere alla sudorazione di uscire. Con una cerata non traspirante, specie se si fa attività fisica (manovre prolungate o regata), si rischia di trovarsi comunque bagnati anche sotto!

Giacca cerata Skagen 2
La giacca cerata di Helly Hansen Skagen 2 è ideale per la navigazione costiera in ogni condizione. E’ dotata di cappuccio regolabile ad alta visibilità, doppia patta antivento, collo alto e colletto in pile, doppi polsini e vita regolabili. Inoltre ha elementi riflettenti Solas, tasche scaldamani, ampie tasche cargo e maniche preformate. Il prezzo è di 330 euro. LA TROVATE QUI

Salopette cerata Long John Force 3
Questo pantalone cerata a salopette è antivento, impermeabile, traspirante ed ergonomico, con ampio rinforzo posteriore e sulle ginocchia in nylon canvas, vita e fondo gamba regolabili con strep in velcro. E’ inoltre dotata di una tasca sul petto e di una tasca esterna resistente all’acqua sulla gamba destra. Il prezzo è di 233 euro. LA TROVATE QUI

Completano ovviamente l’abbigliamento del velista le protezioni per la testa (copricapo, passamontagna, maschere), le mani (guanti) e i piedi (calze, sovracalze e stivali). Di questo ci occuperemo nella prossima puntata.

SCOPRI TUTTI LE IDEE REGALO PER NATALE PERSONALIZZABILI 

SCOPRI GLI ACCESSORI DI NAUTICPLACE E CREWCOLLECTION

2 Comments

  1. […] esserci occupati di come vestirsi in barca e di come proteggere mani e piedi, tocca alla testa. Cappelli, maschere e passamontagna: ecco come […]

  2. Simon ha detto:

    Il pile è disponibile ad esempio qui https://www.dalavoro.it/felpe-da-lavoro/4089-pile-mazza-zip-royal.html a quasi la metà del prezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi