developed and seo specialist Franco Danese

Rivoluzione Delphia: Tony Castro disegna due nuove modelli per il cantiere polacco

Middle Sea Race, partiti! Sole e brezza, è la quiete prima della tempesta?
21 Ottobre 2017
LE GATTA-CARTOLINE Saluti e baci da….Sant’Antioco
22 Ottobre 2017

Un vero scoop. Erano anni infatti che non si vedeva uscire da Delphia un nuovo modello e ora il cantiere polacco ne annuncia contemporaneamente due: un 42 piedi (che andrà a sostituire il 40) e un 58. Il primo scenderà in acqua la prossima estate, mentre per il secondo bisognerà attendere il 2019. Una doppia novità che vede un deciso rinnovamento della gamma ridisegnata da Tony Castro.

La nuova filosofia dietro a questi due progetti è assolutamente evidente: arriva anche su questi scafi, come ormai è d’obbligo, la doppia pala del timone accompagnata da doppia ruota e le linee si fanno più accattivanti avvicinandosi alle tendenze dell’ultimo periodo. Nuove finestrature più generose rispetto al passato, lo spigolo in carena che arriva fino a prua segnano un taglio deciso con la tradizione del cantiere polacco che punta così a conquistare un nuovo pubblico.

www.delphia-yachts.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

2 Comments

  1. bottadritta ha detto:

    è inutile continuare a sfornare nuovi modelli , quasi nessuno più compra barche in italia, al contrario di quel che dicono i ns governanti la grossa crisi non è finita per niente, anzi, è peggiorata. Per non parlare poi dell annoso problema dei pochi posti barca e del loro alto costo annuale che scoraggerebbe pure i magnati Russi a tenere la barca in Italia

  2. Vacanze in vela ha detto:

    Non molte persone acquistano barche a vela nel Mar Mediterraneo, ma il mercato tedesco è sempre molto attivo, e anche scandinavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi