developed and seo specialist Franco Danese

Middle Sea Race, partiti! Sole e brezza, è la quiete prima della tempesta?

Il Moro di Venezia: la barca più amata dagli italiani
21 ottobre 2017
Rivoluzione Delphia: Tony Castro disegna due nuove modelli per il cantiere polacco
21 ottobre 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Grandi emozioni per i 112 equipaggi, tra cui 26 barche italiane, che hanno lasciato la Marsamxett Harbour di Malta subito dopo il colpo di cannone della Rolex Middle Sea Race 2017. La giornata, come previsto, si presenta tranquilla e soleggiata, con un buon vento da est intorno ai 10-12 nodi che consentirà in queste prime ore di regata velocità sostenute e rotta diretta su Capo Passero prima e verso lo Stretto poi. Una sorta di “quiete prima della tempesta”, perché poi, sembra confermato, ci sarà da ballare.

Già dalla notte di sabato, per le big che saranno più avanti, l’avvicinamento allo Stretto di Sicilia potrebbe essere “movimentato” con il flusso di Maestrale che potrebbe iniziare a dare le prime avvisaglie, sia pur ancora piuttosto instabile e perturbato come direzione e intensità. La giornata di domenica potrebbe essere ancora generalmente tranquilla ma con un flusso sui 15 nodi già posizionato da ovest-nordovest. Da domenica sera si inizia a “fare sul serio” e chi si sarà attardato nel passaggio dello Stretto sarà costretto a bolinare duramente con un mare in forte aumento e raffiche che potrebbero superare agevolmente i 30-35 nodi al passaggio delle Isole. La giornata di lunedì, in cui il grosso della flotta sarà impegnato tra l’arcipelago delle Eolie e quello delle Egadi, sarà quella più severa, con il Maestrale che tenderà a rinforzare come intensità di vento e mare. Il passaggio di Favignana e la discesa alle portanti in un Canale di Sicilia che potrebbe essere caotico per lo stato del mare sarà a quel punto uno degli snodi cruciali della regata.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE LE PREVISIONI METEO DETTAGLIATE DELLA MIDDLE SEA RACE E TUTTE LE BARCHE ITALIANE IN REGATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi