developed and seo specialist Franco Danese

Chi sta uccidendo il mare? Come potremo salvarlo? Scopritelo a Milano!

470
FOTO Il 470 con i foil? Esisteva (e volava) già nel 1973!
2 ottobre 2017
Ministri, avete un mese di tempo per rimediare ai vostri errori e salvare la nautica!
2 ottobre 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Appuntamento domani a Milano al Teatro Franco Parenti per il primo evento internazionale sulla salvaguardia dei mari. L’One Ocean Forum (3-4 ottobre) sarà “un grido d’allarme contro l’indifferenza” e mira alla pubblicazione della “Charta Smeralda“, un dettagliato documento che sia riconosciuto a livello internazionale per promuovere la consapevolezza sullo stato di salute degli oceani.

Il nome non è casuale, perché l’iniziativa è stata promossa dallo Yacht Club Costa Smeralda (YCCS), coinvolgendo tra gli altri la Commissione Oceanografica dell’Unesco, Ministero dell’Ambiente, Coni, Regione Sardegna, Laboratorio scientifico Sda Bocconi, Ucina Confindustria nautica, Salone Genova, Nautica Italiana, Fondazione Riccardo Catella.

Ci saranno anche “testimonial” dal mondo del mare: uno su tutti Paul Cayard, il “baffo” più famoso della vela; poi il detentore del record mondiale di immersione libera, Davide Carrera, l’esploratore e giornalista francese Paul Rose, l’artista franco-americana Anne de Corbuccia.

I PUNTI CHIAVE DEL FORUM
-Prevenzione dell’inquinamento marino e costiero
-Preservazione delle risorse idriche
-Riduzione dei consumi energetici / carbon footprint
-Minimizzazione dell’impiego delle risorse naturali
-Promozione di riuso e riciclo
-Impiego di energie e risorse rinnovabili
-Eliminazione di plastiche monouso (bottigliette acqua monouso)
-Protezione e salvaguardia di habitat marini e naturali
-Adozione di comportamenti sostenibili, etici, responsabili (YCCS)
-Promozione e diffusione del modello Charta Smeralda (soci, partner, ospiti, fornitori, altri YC)

PER REGISTRARSI AL FORUM
registration@oneoceanforumreg.org
+39 345 591 2048
www.oneoceanforum.org/it/charta_smeralda/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi