developed and seo specialist Franco Danese

Un campionato nazionale H22 da….Adrenalina! Anche Torben Grael si inchina

Ma quale smartphone! A bordo ritorna il caro vecchio cellulare (ma galleggiante e impermeabile!)
24 settembre 2017
Azzurra, ancora tu! L'equipaggio italiano vince le 52 Super Series 2017
25 settembre 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

I ragazzi di Adrenalina, campioni nazionali H22

Ben nove prove portate a termine sotto un robusto Tivano, il vento da nord del Lago di Como cha ha soffiato sempre intorno ai 12-15 nodi: è questo il bilancio di un divertentissimo Campionato Nazionale H22 disputate nelle acque di Valmadrera con l’organizzazione del Circolo Vela Tivano.

La lotto per il titolo è stata avvincente fino all’ultimo e a certificarlo è il solo punto di distacco tra primo e secondo: Dopo nove prove e due scarti è Adrenalina di Benedetto Di Venosa a vincere il campionato con 16 punti e un solo punto di vantaggio su Joist con 17. Terzo Pobeda di Frigerio sempre presente a battagliare per i primi posti.

L’armatore di Varese è per il secondo anno consecutivo Campione Nazionale H22, in equipaggio con Michele De Gennaro, Marco e Andrea Olivari. Quarti i fratelli Valli su Kikkio ITA 112 e quinto Hidrogeno ITA 126, di Davide Casetti, che in questi 2 giorni di regate si è avvalso di un tattico d’eccezione: Torben Grael. Il fuoriclasse brasiliano, da sempre legato al lago di Como, ha avuto modo di divertirsi e constatare la competitività e il clima della classe H22 e, durante la cena degli equipaggi di sabato, ha avuto modo di ribadire il suo impegno per la fondazione Projeto Grael (www.projetograel.org) e promuovere una raccolta fondi. La fondazione del fuoriclasse brasiliano è attiva dal 1998 e ha aiutato già circa 15.000 bambini fornendo istruzione e iniziandoli alla vela e al mondo del lavoro.

www.h22.it

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi