La barca che ha vinto il Fastnet? Possono averla tutti, è anche di serie!

Scorrendo la classifica IRC della Rolex Fastnet Race la sorpresa è arrivata subito: al primo posto si è piazzato il JNV 39 di Didier Gaudoux, una barca non molto conosciuta dal grande pubblico, che ha trovato le sue condizioni ideali nella durissima prova di 607 miglia andandosi a prendere il primo posto contro imbarcazioni molto più quotate. Si tratta di una barca che fu disegnata dal trio Joubert-Nivelt-Muratet, uno degli ultimi progetti a cui ha collaborato Michel Joubert prima della morte nel 2016.

La barca che ha vinto il Fastnet in realtà è un prototipo espressamente concepito e ottimizzato per le regate offshore IRC, come appunto il Fastnet. La produzione in serie del modello è stata poi avviata dal cantiere Mestral Marine Works che ne realizza una versione Race con un layout di coperta a 8 winch e interni essenziali, e una Cruise a 6 winch con interni più comodi e rifiniti, con il nome MMW 40.

Il progetto si caratterizza per un dislocamento molto contenuto, 4,5 tonnellate appena per una barca lunga 11.95 m. Per bilanciare questo particolare il piano velico non è particolarmente esasperato, ma piuttosto contenuto così da configurare una barca che si comporta bene nelle arie leggere ma non è estrema quando il vento sale.

La versione cruise

Questo grazie anche a una buona stabilità di forma determinata dal baglio massimo, 3.75 m, posizionato quasi all’estrema poppa, e un’immersione di 2,35 m.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su