Il mito ora è di serie. Il Joshua di Moitessier può essere tuo

 

Tra le leggende del mondo della vela c’è il Golden Globe del 1968: la prima regata senza scalo intorno al mondo è stata il teatro di un match race serratissimo nell’ultima parte del percorso in mezzo all’Oceano Atlantico tra Sir Robin Knox-Johnston a bordo del suo 32 piedi Suhaili e Bernard Moitessier con il suo ketch di 40 piedi in acciaio Joshua. Ha avuto la meglio il primo, anche se il secondo è entrato nella leggenda per aver girato la prua a poche miglia dall’arrivo a Plymouth per compiere un altro mezzo giro del mondo. Per festeggiare il cinquantesimo compleanno di questa mitica regata, all’epoca la prima a prevedere un premio in denaro (messo in palio dal Sunday Times) al navigatore che per primo avesse completato il giro del mondo da ovest a est senza assistenza, nel 2018 il Golden Globe si ripeterà. Come allora, partenza da Falmouth (UK) il 14 giugno 2018, e giro del mondo passando per i capi di Buona Speranza, Leeuwin e Horn.

IL JOSHUA DIVENTA DI SERIE IN TURCHIA
E proprio in occasione della partenza del prossimo giugno verrà ufficialmente presnetato il mitico 40 piedi in acciaio Joshua, che sarà replicato per diventare una classe con la quale navigatori potranno affrontare la Golden Globe race del 2022. Il primo esemplare è al momento in costruzione presso il cantiere Asboat Yacht di Izmir, in Turchia. Rispetto all’originale la barca sarà leggermente più lunga e larga. avrà un pescaggio maggiore e un albero più alto.
La Golden Globe Race, sarà corsa con barche che dovranno avere le stesse caratteristiche delle barche dell’epoca inclusa l’elettronica, praticamente assente. In questa ottica la ricostruzione del Joshua avrebbe un senso preciso, farne una classe, ovvero costruirne più esemplari darebbe, vita a una regata nella regata. Il costo di questa imbarcazione si aggira intorno ai 300.000 euro, pronto per navigare. Lft. 14 m; larg. 3,75 m; pesc. 1,62 m; disloc. 15 t.  joshuagg.com

 

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su