developed and seo specialist Franco Danese

Courageous, una barca di “rottura”: ecco la lega d’alluminio!

Prigionieri? In barca ci sono, scopriamo dove e a cosa servono
20 agosto 2017
Paul Ricard… Per chi crede che i foil siano una novità
21 agosto 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Vi stiamo presentando, in ordine di tempo, quelle che secondo noi sono le 30 barche mitiche della storia della vela. Hanno fatto imprese, riuscite e non, hanno segnato la storia dello yachting moderno, hanno stupito perché hanno osato anticipare i tempi. Non le troverete mai esposte in un museo reale, noi ve le mostriamo, vi raccontiamo le loro incredibili storie e vi invitiamo a votare online la vostra preferita.

VOTA LA TUA PREFERITA QUI!

Courageous è una delle barche simbolo delle cosiddette classi metriche in Coppa America. Vinse la Coppa due volte, nel ’74 contro Southern Cross  (skipper Ted Hood, timoniere di partenza un “certo” Dennis Conner) e nel ’77 contro Australia di Aland Bond (skipper Ted Turner). Lunghezza 19,94 m.

Progettata da Olin Stephens con David Pedrick, rappresenta una barca di “rottura” perché è il primo 12 m S.I. costruito in lega di alluminio: due tonnellate in meno di peso sullo scafo! Inoltre fu pionieristica anche per quanto riguardava l’elettronica di bordo: per la prima volta furono installati computer per analizzare la regolazione delle vele…

SCOPRI LE 30 BARCHE DEL MUSEO VIRTUALE

TUTTE LE NEWS E LE CURIOSITA’ DELLE MITICHE 30 BARCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi