developed and seo specialist Franco Danese

La barca a vela più grande della storia su di un fiume si chiama ICE 61. FOTOGALLERY

marina
Tre Marina “virtuosi” tra Sardegna, Campania e Liguria
23 luglio 2017
Come ottenere la miglior assicurazione per la barca e una consulenza personalizzata
24 luglio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Trasportare una barca via terra non e’ un gioco da ragazzi, non e’ certo il suo elemento naturale. Se poi la barca in questione e’ il più grande catamarano mai costruito in Italia, lungo 19 metri e largo 6, allora la questione si fa ancor più complicata. La soluzione geniale l’hanno avuta quelli del cantiere Ice Yachts che hanno costruito l’ICE Cat 61, la barca di cui vi stiamo parlando. Sapete cosa hanno fatto? L’hanno trasportata via fiume,sul Po, da Cremona sino a Ravenna, dove finalmente raggioungera’ il suo elemento naturale, il mare. Così l’ICE 61 e’ diventata la più grande barca a vela che ha navigato su di un fiume italiano. Una storia da Guinness dei primati. Ma non e’ finita, prima per fare uscire dal cantiere questa “bestia”, grande quasi come un campo da calcio, hanno dovuto abbattere una parete del cantiere. Non ci credete? Tutto testimoniato dalla sequenza fotografica qui sotto.

1.La parete aperta per far uscire dal capannone l’ICE Cat 61

2.L’ICE Cat 61 viene caricato sul camion per raggiungere il Po

3.La partenza verso Cremona


4. Il varo sul fiume Po (VIDEO)

4.Le linee affusolate dell ‘ICE Cat 61

CHI L’HA PROGETTATO E COSTRUITO
L’ICE Cat 61, ha anche un record più tradizionale, e’ il catamarano tecnologico più grande mai costruito in Italia. Lo ha progettato Enrico Contreas mago della progettazione di multiscafi, padre dei famosi Mattia. Lo ha costruito a Salvirola, un paese dove la concentrazione di competenze nautiche si tramanda da decine di anni, ICE Yachts, il cantiere di Marco Malgara famoso per il successo del suo monoscafo ICE 52 e del nuovissimo ICE 60.

CHE BARCA E’ L’ICE 61 CAT
Come potete vedere dalle foto, l’ICE 61 e’ un oggetto unico, sia nelle linee che sono filanti e arrotondate, piacevoli da vedere, come spesso non accade nei catamarani odierni, decisamente tozzi e poco aggraziati. ICE Cat 61 ha una prua caratterizzata da una forma a scimitarra, come sull’Ice 33 race e sull’Ice 52.

La coperta e’ alta sull’acqua, con tanto volume negli scafi per aumentare ‘abitabilità’ interna e incrementare la galleggiabilità’, riducendo il rischio d’ingavonamento. La costruzione e’ ad alta tecnologia con uso di resine epossidiche (le migliori) e di carbonio. La barca così risulta più leggera della media, per avere una navigazione più confortevole e migliorare le prestazioni a vela. Da progetto dovrebbe raggiungere i 25 nodi a vela e 13,5 a motore ed e’ stato previsto un upgrade per dotarlo di foil.
Innovativa anche la propulsione che e’ ibrida (diesel/elettrica).

L’immersione e’ di solo un metro così da raggiungere la riva senza problemi. Ma e’ anche stata la chiave vincente per navigare sul Po da Cremona a Ravenna. E diventare la barca a vela più grande della storia ad aver navigato su di un fiume in Italia.

I NUMERI DELL’ICE CAT 61
Lunghezza fuoritutto m. 18,60
Larghezza max m. 8,20
Immersione m. 1,00
Dislocamento kg. 13.500
Motore 2 x 55 hp
Serbatoio acqua 770 litri
Serbatoio carburante 770 litri
Superficie velica di bolina mq 177
www.iceyachts.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi