developed and seo specialist Franco Danese

Navily: come trovare il porto giusto

Il porto è un casino? Quest’estate dormo nelle rade più belle d’Italia
22 luglio 2017
Fenomeno Esse: tre monotipi da famiglia per regatare e divertirsi
23 luglio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Creata nel 2014 da Benjamin e Edouard, due francesi appassionati di vela, l’app Navily è nata con l’idea di permettere a tutti i diportisti di condividere la loro propria esperienza in barca. In Europa, siamo più di 36 milioni ad andare in barca ogni anno. Purtroppo la maggior parte delle conoscenze rimane in mare e viene dimenticata con gli anni. C’è chi si riferisce ai libretti di navigazione di 10 anni fa, chi si affida al consiglio di un amico. Ad oggi su Navily, sono più di 40.000 i diportisti che si sono iscritti e che hanno condiviso informazioni su più di 6.000 ancoraggi in tutto il Mediterraneo: foto, commenti, informazione sulla protezione o il tipo di fondale… una vera miniera d’oro per chi cerca il miglior ancoraggio. Nel 2015, partendo da sistemi di prenotazione già esistenti in altri settori, i due francesi hanno aggiornato Navily con un sistema di prenotazione pratico. Grazie al suo profilo, il diportista può inviare una richiesta in meno di 30 secondi. La marina riceve una notifica con il profilo completo dell’utente e decide se accettare o rifiutare. Se hai un guasto o il meteo non ti permette raggiungere il porto, puoi cancellare senza costi fino alle 14 del giorno di arrivo. Ad oggi, la rete di Navily conta più di 230 marina in tutta Europa tra Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.  L’anno scorso, più di 1.500 persone si sono affidate a Navily per trovare un ormeggio. www.navily.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi