developed and seo specialist Franco Danese

INFOGRAFICA Basta figuracce in regata! I consigli del campione

Questa nuova barca vuole vincere il Fastnet e rivoluzionare la vela. Ci riuscirà?
7 luglio 2017
oceano
Quando l’Oceano si trasforma in un incubo e ti chiedi “chi me l’ha fatto fare?” . Il viaggio di Erika e Stefano / 3
8 luglio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Regata, mon amour. La barca è a posto, avete speso fior di quattrini per farla scivolare al meglio sull’acqua. La carena è un bijou, le vele sono di ultima generazione e regolate al meglio, avete “limato” tutti i pesi all’osso. In un mondo ideale, siete pronti a vincere la vostra prima regata. In un mondo ideale, perché nella realtà dovrete fronteggiare mille variabili: le coperture degli avversari, la partenza, i giri di boa, i cambi di vento.

Filippo Baldassari

E’ il bello della vela: non basta avere una superbarca, devi anche saperla condurre e gestire in ogni situazione. Abbiamo chiesto a Filippo Baldassari, finnista olimpico (sei titoli nazionali tra Finn e Laser e un oro al Mondiale giovanile a squadre), di individuare cinque situazioni “clou” della regata in un ipotetico percorso a bastone e di darci consigli su come venirne fuori: non una guida pretenziosa, ma un buon punto di partenza per capire dove lavorare e verificare le eventuali lacune. In parole povere, le basi per evitare figuracce in regata raccontate da un fuoriclasse.  Il risultato è questa infografica. Se volete, scaricatela e appendetela in barca! 

CINQUE SITUAZIONI “CALDE” CHE DOVRETE FRONTEGGIARE IN REGATA
(E COME VENIRNE FUORI) – clicca per ingrandire l’immagine

 

2 Comments

  1. Roberto Roccati ha detto:

    Non si finisce mai di imparare e poi si dovrebbero evitare i contatti in mare.
    Parlo da alpino, i marinai dovrebbero essere ancora più prudenti, ma i “regatanti” sono talvolta di un’altra categoria. P.S. ho un First 31.7 e tre barche in legno con armo latino.

  2. Andrea Bonfatti ha detto:

    Ma perché prima dell’articolo vedo solo pubblicità sull’alluce valgo? È una cosa veramente orribile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi