Mondiale ORC: a Trieste si fa sul serio, si comincia subito con la prova lunga

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Dopo tanta attesa ci siamo: andata in archivio la regata di prova odierna da domani si fa sul serio con i primi punti in palio. Il Mondiale ORC di Trieste sta per iniziare: sono 127 gli iscritti divisi nei gruppi A-B-C, in rappresentanza di 19 nazioni, tra cui figurano ben 73 imbarcazioni italiane. Tra queste alcune delle barche e degli equipaggi di punta dell’altura italiana, segnaliamo infatti la presenza tra gli altri dei due freschi campioni italiani, il Farr 30 Mummy One di Alessio Querin e lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia.

Altair 3 sarà nel gruppo A, quello delle barche più grandi, dove troverà anche il Cookson 50 Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato, tattico Lorenzo Bressani e navigatore Francesco Mongelli. Anche Mummy One sarà in buona compagnia nel gruppo C, quello delle barche più piccole, dove figura una “muta da caccia” di Italia 998f tra i quali non poteva mancare Low Noise II di Giuseppe Giuffrè che il mondiale lo vinse due ANNI fa a Barcellona nella stagione d’esordio della barca.

Ricca la presenza italiana anche nel gruppo B, dove si rinnoverà il derby tra gli Swan 42 Selene Alifax di Massimo De Campo e Be Wild di Renzo Grottesi (tra gli Swan 42 anche Digital Bravo di Alberto Franchi). Non staranno poi a guardare l’Arya 415 Duvetica, l’IMX 45 Giumat, l’X41 Sideracordis, tutte barche che possono fare sorprese in classifica.

Le altre nazioni rappresentate oltre l’Italia sonoGran Bretagna, Grecia, Russia, Germania, Ucraina, Finlandia, Turchia, Norvegia, Danimarca, Olanda, Spagna, Estonia, Repubblica Ceca, Malta, Croazia, Cipro, Austria, Slovenia.

Il programma prevede lunedì 3 luglio l’inizio ufficiale delle regate valide con un menù subito ricco: la prova offshore. Il percorso come di consueto sarà comunicato nell’ultimo skipper meeting utile in base alle condizioni meteo: si ipotizza una prova di circa 100 miglia, che porterà tutte le barche all’arrivo entro la serata del 4 luglio. Le regate sulle boe inizieranno quindi il 5 e sono in programma fino all’8.

L’organizzazione del Mondiale ORC 2017 è a cura dello Yacht Club Porto San Rocco  coadiuvato dai circoli velici  Yacht Club Adriaco, Triestina della Vela, Società Velica di Barcola e Grignano, Circolo della Vela Muggia, TPK Circolo Nautico Triestino Sirena e Yachting Club Portoroz. La veleria One Sails sarà il partner tecnico ufficiale dell’evento e fornirà assistenza tutti i giorni agli equipaggi ed alle loro vele.

Info, comunicati e classifiche QUI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su