developed and seo specialist Franco Danese

Il principe Casiraghi vuole vincere la Palermo-Montecarlo volando

Giraglia Rolex Cup, tempo di verdetti: ecco tutti i vincitori della lunga
17 giugno 2017
Coppa America, batosta per Oracle: i kiwi sono forti, mr Coutts
18 giugno 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

La Palermo-Montecarlo diventa stagione dopo stagione una regata sempre di livello più alto, con una qualità di velisti e barche in continua crescita. Il percorso del resto ha fascino, con condizioni meteo che nelle varie edizioni hanno alternato brezze leggerissime o forti maestralate.

Dopo l’annuncio di Lucky (Raichel-Puig 63′), è arrivata l’iscrizione di Malizia II, il MONO60 con foil (Classe IMOCA 60) di Pierre Casiraghi. La barca difenderà i colori dello Yacht Club de Monaco, che collabora all’organizzazione di questo evento insieme al Circolo della Vela Sicilia. In realtà l’IMOCA 60 è l’ex Edmond de Rothschild/Gitana che fu di Seb Josse al Vendée Globe 2016/2017, acquistato da Boris Herrmann per il Vendèe Globe 2020-2021. Pierre Casiraghi e Boris Hermann infatti dovrebbero fare coppia per alcuni eventi durante questo 2017, tra quali anche la Palermo-Montecarlo. Il tedesco, storico membro d’equipaggio di Soldini, ha già preso parte ad una Barcelona-World Race.
Casiraghi ha già vinto due volte la Palermo-Montecarlo: “La rotta lungo le coste della Sardegna e della Corsica è fantastica – ha dichiarato –. È un evento meraviglioso, con un’ospitalità veramente calorosa da parte del Circolo della Vela Sicilia”. 
“Siamo molto felici di questa notizia – dice il Presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo –. Avere una barca così prestigiosa ci rende fieri della manifestazione e del lavoro fatto in questi anni, che ha portato la regata ad essere una delle più prestigiose del Mediterraneo, attraente anche per i grandi yacht. 
La partecipazione di Malizia II dello Yacht Club de Monaco (gemellato con il nostro Circolo), mette a serio rischio il record della regata, detenuto da Esimit Europa 2 in 47 ore, 46 minuti e 48 secondi, stabilito nel 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi