developed and seo specialist Franco Danese

Il VIDEO del recupero di Zambelli dall’elicottero. “Illumia ha perso la chiglia”

Brindisi-Corfù: Alizee la fa sua, ma che spettacolo con 114 barche
12 giugno 2017
Garda Wind Garda: se non vivi senza vento. Non mancare
12 giugno 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Zambelli agganciato al suo elisoccorritore

Michele Zambelli sta bene, è a terra e riprende le forze. Arrivano quindi maggiori dettagli sulle cause tecniche del suo ritiro e soprattutto su quelle dell’abbandono del Class 950 Illumia che fu Tenace (SCOPRI TUTTO SULLA BARCA DI ZAMBELLI QUI). La barca del giovane romagnolo infatti aveva ben superato la durissima burrasca che aveva investito la flotta, ma uno sfortunato evento lo ha messo fuori gioco.

“La barca dopo la tempesta era perfetta, – dichiara Michele Zambelli con un messaggio – stava benissimo. Nella notte di ieri, verso le 4 della mattina, una forte collisione con un oggetto galleggiante e non identificato ha colpito la chiglia della barca, che dopo pochi minuti si è definitivamente staccata. La barca si è subito riempita di acqua ghiacciata ed era impossibile navigare”

Illumia vista dall’elicottero

I soccorsi si sono mobilitati immediatamente con l’invio di un elicottero partito dalla Royal Canadian Air Force e dopo circa 6 ore lo skipper è stato recuperato e portato a St. John’s di Terranova a bordo di un CH-149 Cormorant, elicotteri specializzati nel recupero in mare.

Michele Zambelli fino al momento della collisione stava conducendo un’ottima regata: si trovava a circa 1300 miglia dall’arrivo a Newport, traguardo della Ostar, ed era in terza posizione nella classifica Gipsy Moth, categoria in compensato.

Nel frattempo Andrea Mura su Vento di Sardegna, a 428 miglia dal traguardo, è fermo nella zona di Alifax per alcune riparazioni alla barca. E’ sempre in regata ma non è chiaro quando sarà pronto per ripartire. 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT

1 Comment

  1. BIAGIO ha detto:

    Sono molto dispiaciuto per Zambelli ma l’importante è stato essere recuperato e uscito indenne da questa disavventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi