developed and seo specialist Franco Danese

Team New Zealand scuffia: gravi danni alla barca, equipaggio ok

Le regate su e giù per lo stivale: dall’Adriatico alla Costa Azzurra passando dal Garda
6 giugno 2017
Team New Zealand ce la farà? Nell’attesa, ecco tutto quello che c’è da sapere sulle regole della Coppa
7 giugno 2017

E’ successo, Team New Zealand ha scuffiato nella quarta regata contro Land Rover BAR Racing.

Durante la partenza della quarta regata di semifinale contro Ben Ainslie, dopo avere dominato la prima, Team New Zealand scuffia rovinosamente. Peter Burling perde il prestart contro Ben Ainslie, ma al momento di poggiare e partire Aroteroa ha un’accelerazione paurosa, il cat si ingavona di prua e scuffia rovinosamente. Sfortunatamente sembrano esserci danni consistenti all’AC50 neozelandese, riusciranno nella notte a riparare tutto e tornare in acqua domani?

La giornata era iniziata in maniera scoppiettante: nel warm up i neozelandesi accusano un problema all’ala e tornano a terra, con un pit stop degno di un team di F1. Nel frattempo Team Japan ed Artemis combattono, ma gli svedesi vedono andare in pezzi la copertura del loro cat e accusano problemi al sistema di gestione dei foil, arrendendosi a Softbank.

Team New Zealand torna in acqua appena in tempo per il primo match con Land Rover BAR Racing. Pioggia, vento al limite dei 24 nodi: Big Ben vince la partenza, ma Peter Burling sembra uno squalo che insegue un branco di sardine. Il sorpasso alla seconda bolina, Team New Zealand vira sui foil e va all’attacco, sverniciando da sottovento Land Rover con una dimostrazione di forza imbarazzante, poi fa match race puro massacrando gli inglesi sulle virate e andando a dominare il finale di regata con Ben Ainslie sempre più in difficoltà.

Softbank Team Japan ed Artemis ripetono poi lo stesso copione, con gli svedesi che continuano ad avere grossi problemi al set dei foil e si arrendono subito.

Poi succede quello che in molti temevano. Tornano in acqua Land Rover e Team New Zealand, vento sempre ben oltre i 20 nodi. Ben Ainslie domina la partenza inchiodando i kiwi contro vento. Team New Zealand in poggiata verso lo start si ingavona paurosamente e scuffia di prua, Tutto ok per l’equipaggio, ma la barca sembra avere seri danni.

NEWS IN AGGIORNAMENTO


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi