developed and seo specialist Franco Danese

Le regate del weekend: ecco cosa è successo tra vela olimpica, monotipi ed altura

Carkeek C 300, il futuro è qui ed è lungo 90 metri
30 maggio 2017
coppa
Coppa America: “palla” colossale o futuro della vela? SONDAGGIO
31 maggio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Silvia Zennaro (a destra) con Manami Doi l’olandese Marit Bouwmeester

Mentre in Coppa America succede di tutto(SEGUI IL GIORNALE DELLA COPPA), rallentiamo la velocità e torniamo a dedicarci alle “regate normali”, quelle dove le barche vanno a 6 nodi o al massimo planano, quelle che piacciono a tutti. Partiamo da Medemblik dove la vela olimpica italiana ha fatto vedere ancora buone cose, soprattutto con la giovane Silvia Zennaro.

Delta Lloyd Regatta

Si è conclusa ieri a Medemblik la Delta Lloyd Regatta, tradizionale regata delle classi olimpiche, tappa del circuito Eurosaf: tre medaglie di bronzo per la squadra italiana, un risultato che arriva a pochi giorni dalle sei conquistate agli Europei 470 e RS:X. A salire sul podio è stata Silvia Zennaro con il bronzo nel Laser Radial, dietro alla giapponese Manami Doi e all’olandese Marit Bouwmeester, rispettivamente al primo e secondo posto. Meno agguerrita, ma non meno importante, la sfida nella tavola olimpica dove l’Italia si è presentata sulla linea di partenza con cinque giovani atleti (Camboni e Benedetti erano impegnati sul Garda per una sessione di allenamento e un attività di preparazione fisica) fra i quali si è distinto il civitavecchiese Matteo Evangelisti, anche lui medaglia di bronzo. Ad aggiudicarsi l’oro, con una serie di primi posti, è stato l’olandese Dorian van Rijsselberghe, non nuovo a queste performance (vinse i Giochi di Londra 2012 con 7 primi su 10 regate). Nel 49er buona la prestazione di Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (C.C. Aniene), che hanno chiuso la regata internazionale in quinta posizione, e dell’equipaggio Jacopo Plazzi e Andrea Tesei (C.C. Aniene) giunti al nono posto nella regata che li ha visti per la prima volta insieme nel doppio acrobatico. Nel 470 partecipazione contenuta nei numeri, ma con un bronzo che si tinge di azzurro grazie a Matteo Capurro e Matteo Puppo (Yacht Club Italiano). Nella classe Laser a regatare per il tricolore sono stati Marco Benini (C.C.Aniene), Zeno Gregorin (SVOC), Nicolò Villa (C.V. Tivano), tre atleti del progetto transizione FIV, seguiti dal tecnico nazionale Alp Alpagut. Prossimo appuntamento sarà la World Cup a Santander dal 4 all’11 giugno.

Alcatel J70 Cup Malcesine

Sono state tre giornate di regate entusiasmanti nelle acque gardesane di Malcesine, dove è appena calato il sipario sul secondo evento di stagione ALCATEL J/70 CUP. Per la seconda volta consecutiva, la vittoria è andata a Calvi Network (oggi 4-4) dell’armatore Carlo Alberini che, in una serie di otto prove, è riuscito a centrare quattro vittorie, forte anche dell’esperienza maturata dall’equipaggio nella storica formazione con Branko Brcin alla tattica, Karlo Hmeljak alla randa e Sergio Blosi nel doppio ruolo di tailer e comandante. Sempre a Calvi Network è andata la vittoria del titolo Alpen Cup, basata sull’esito delle otto prove disputate a Malcesine senza alcuno scarto.
Le due doppiette centrate nell’ultima giornata da Vertigo (1-1) di Marco Salvi, con Victor Diaz alla tattica, consegnano all’equipaggio il secondo piazzamento, con un margine di 24 punti sul terzo classificato, l’entry polacca Mag Ewa (15-15) di Krzysztof Krempec e del tattico croato Tomislav Basic.
Campionato Italiano J24
Il Monotipo più diffuso al mondo ha disputato alla Maddalena il suo Campionato Italiano. 29 le barche iscritte, 10 le prove portate a termine. Alla fine della serie si aggiudica il titolo iridato La Superba con al timone Ignazio Bonanno, secondo posto, Terzo assoluto, l’equipaggio gallurese di Ita 405 Vigne Surrau del Club Nautico Arzachena con Aurelio Bini al timone. Terzo nella classifica Nazionale e quinto assoluto Ita 501 Avoltore armato dal Capo Flotta J24 dell’Argentario Massimo Mariotti.
Come seguire la OSTAR
Michele Zambelli su Illumia e Andrea Mura su Vento di Sardegna stanno partecipando alla difficile trasatlantica inglese (LEGGI QUI I DETTAGLI). Segui la regata a QUESTO LINK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi