151 Miglia, è qui la festa? La super classica verso un nuovo record di iscritti

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Una parte di flotta dell’edizione 2016 vista da terra. Foto Taccola

Perché la 151 è diventata velocemente una regata di successo? Sono bastati pochi ingredienti ma forti. Un percorso spettacolare, che alterna tratti costieri a miglia di vera altura, con passaggi splendidi come quelli della Giraglia, l’Isola d’Elba e le Formiche di Grosseto. Una città come quella di Livorno che offre molto per i giorni che precedono la partenza. Un porto, il Marina di Pisa, moderno e ben attrezzato che si presta benissimo alla festa pre-partenza. L’arrivo a Punta Ala, sempre interessante dal punto di vista meteo. Ed in ultimo, ma non certo per importanza, un’organizzazione capillare ed una comunicazione efficiente. Ecco come una regata d’altura può diventare una super classica nel giro di poche stagioni.

Uno dei tramonti della 151 Miglia, tra la Corsica e l’Elba. Foto Giuffrè

A due settimane dalla partenza 2017 in programma nel pomeriggio di giovedì 1 giugno nelle acque tra Marina di Pisa e Livorno, la 151 Miglia-Trofeo Cetilar si prepara a vivere un’altra edizione all’insegna dei record, una piacevole e consolidata abitudine per una manifestazione che fin dal primo anno ha macinato primati su primati, diventando in soli otto anni – numeri alla mano – la regata d’altura in Mediterraneo più affollata, seguita e amata dagli appassionati.

Il passaggio alle secche della Meloria. Foto Giuffrè

Al momento, sono oltre 200 – per la precisione ben 211 – le imbarcazioni che hanno già formalizzato l’iscrizione, divise nei due raggruppamenti ORC International (134 iscritti) e IRC (67), un numero strabiliante che vale più di mille parole e la dice lunga sull’importanza che la 151 Miglia-Trofeo Cetilar ricopre nel panorama nazionale della vela offshore, risultato raggiunto in pochi anni grazie allo straordinario lavoro del Comitato Organizzatore formato dallo Yacht Club Punta Ala, Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e Yacht Club Livorno.

Tante barche al via, anzi, tantissime: dai nove Mini 6.50 – le barche protagoniste della celebre traversata oceanica Mini Transat – ai nuovi, avveniristici Class 950, fino ai grandi e potenti Maxi come Pendragon, SuperNikka, Atalanta II, YOL, Yoru e Maya, passando per una miriade di scafi tra i 35 e i 50 piedi, la flotta di questa 151 Miglia 2017 è davvero impressionante per quantità e qualità, e rappresenta il meglio della vela attualmente in circolazione, sia come barche che come equipaggi, con presenze illustri, tra i quasi 2000 velisti coinvolti, di atleti con esperienze di Coppa America, Vela Olimpica e Oceanica.

Una flotta maestosa che alle 16 del 1 giugno si ritroverà sulla linea del via, in diretta streaming sul sito www.151miglia.it, per affrontare una rotta che prevede un passaggio davanti a Marina di Pisa, con boa posizionata sotto costa per poter ammirare il passaggio delle barche dal lungomare, il doppiaggio dell’isolotto della Giraglia, la discesa verso le Formiche di Grosseto, costeggiando prima la Corsica e poi lasciandosi e sinistra l’isola d’Elba, e infine la risalita fino all’arrivo di Punta Ala, dove le prime barche sono attese nella tarda mattinata del 2 giugno, sempre che le condizioni meteo siano favorevoli a una regata veloce (il record stabilito da Ourdream nel 2011 è di 16 ore e 25 minuti).

Momenti di 151 Miglia on board. Foto Giuffrè

Prima della partenza e dopo l’arrivo, armatori ed equipaggi saranno coinvolti in una serie d’iniziative ed eventi che si svilupperanno tra il Porto di Pisa – il marina che assieme al Porto di Livorno accoglierà la flotta prima della partenza e sarà la sede del crew party di mercoledì 31 maggio, in programma presso il nuovo ristorante dello YC Repubblica Marinara di Pisa con la presenza ufficiale di Radio Montecarlo – lo YC Livorno, dove alle ore 12 del 1 giugno si svolgerà il briefing tecnico, seguito dal classico buffet, e il Marina di Punta Ala, che sabato 3 giugno ospiterà il Gioco della 151 Miglia (ore 15), la premiazione (ore 19) e infine il rinomato dinner party in riva al mare, in programma dalle 20.30 nei magnifici spazi all’aperto dello YC Punta Ala.

Un’attività intensa e un’organizzazione logistica cucita addosso ai partecipanti, che potranno usufruire di una serie di servizi gestibili attraverso l’APP 151 Miglia, una delle grandi novità di questa edizione 2017. Realizzata da Calabughi Srl e già disponibile in download gratuito per iOS e Android, l’APP 151 Miglia sarà lo strumento ufficiale per affrontare al meglio l’intenso programma di eventi collaterali e poter approfittare delle numerose facilitazioni previste per i partecipanti, oltre che per essere sempre aggiornati, in tempo reale, su tutte le novità della regata, che come ogni anno potrà essere seguita online, sempre sul sito della 151 Miglia, grazie al sistema di tracciamento YB Tracking.

Tappa fondamentale del Campionato Italiano Offshore, del circuito del Mediterranean Maxi Offshore Challenge organizzato dall’IMA, l’Associazione Internazionale dei Maxi Yachts, e del Trofeo Arcipelago Toscano, la 151 Miglia-Trofeo Cetilar, che si corre sotto l’egida della Federazione Italiana Vela e dell’Unione Vela d’Altura Italiana, è organizzata con il fondamentale supporto del main sponsor Cetilar®, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, e dei partner Devitalia, SLAM e Rigoni di Asiago.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

Il team di America’s Cup INEOS Britannia sta attraversando un periodo burrascoso, e non solo sul mare. Dopo un po’ di delusione nelle regate preliminari di America’s Cup, con un ultimo e penultimo posto alle tappe di Vilanova e Jeddah,

Torna su

Registrati



Accedi