La Grande Motte diventa la "città dei catamarani": tutto è pronto per iniziare

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Domani comincerà il Salon International du Multicoque a La Grande Motte (19-23 aprile). Un appuntamento ormai fisso per la nautica europea. Il salone dei multiscafi più famoso al mondo è arrivato quest’anno alla sua ottava edizione e si dimostra sempre più capace di riunire i migliori costruttori mondiali di questo settore che, come ripetiamo ormai da tempo, si sta ritagliando una fetta sempre più ampia di mercato. Infatti grazie alle loro doti di stabilità, confort in navigazione, e grandi spazi, i catamarani non sono più oggi indirizzati principalmente verso il mercato del charter ma stanno “convertendo” anche un numero sempre più numeroso di armatori privati. Quest’anno sono stati esposti una sessantina di imbarcazioni, tra cui tre novità in anteprima mondiale che vogliamo presentarvi in maniera più approfondita: il Neel 51, il Catana 53 e il Fountaine Pajot 47.

NEEL 51: TRE SCAFI DI SPAZI IMMENSI

Un trimarano di quindici metri con linee decisamente accattivanti, grazie agli scafo con le prue sottili e leggermente inverse. Internamente è stata studiata una configurazione che permette di avere la cabina armatoriale sul ponte principale (entrando sulla destra): una vera suite spettacolare con letto a isola ed enormi vetrate. Sullo stesso livello, trovano poi spazio anche la cucina e la zona carteggio. Lung. 15,5 m; larg. 8,8 m; pesc. 1,5 m. www.yachtsynergy.it.

CATANA 53: IL BOLIDE IN CARBONIO

Questo progetto, sviluppato internamente dai designer del cantiere Catana, è costruito in carbonio per consentire la massima leggerezza e rigidità strutturale. Dotato di due lunghe derive, capaci di portare il pescaggio da 1,43 a 3,6 metri, il Catana 53 è studiato per regalare ottime prestazioni. Sottocoperta ci sono quattro cabine con armatoriale nello scafo di dritta. Lung. 16,15 m; larg. 8,5 m; pesc. da 1,43 a 3,6 m. www.catana.com.

FOUNTAIN PAJOT 47: LA POPPA-RELAX

La spiaggetta del nuovo Fountain Pajot 47 scende in mare praticamente “affondando” in acqua. Questa è sicuramente la prima caratteristica che più colpisce di questo nuovo progetto di Berret – Racoupeau Yacht Design. Sottocoperta versioni a tre cabine (Maestro) o cinque e altrettanti bagni (Quintet). Lung. 13,94 m; larg. 7,7 m; pesc. 1,3. www.fountainepajot.com

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

I migliori catamarani del 2024 per gli americani sono questi

Lo scorso 3 aprile durante l’International Multihull Boat Show allestito a La Grande Motte, in Francia, si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Multihull of the Year” organizzato in collaborazione con la rivista statunitense Multihulls World. Negli ultimi

Registrati



Accedi