developed and seo specialist Franco Danese

Mi chiamo stopper: grazie a me bastano pochi winch e comando tutto

“Il 9 aprile partiamo. Tranquilli, gli spacchiamo il c…”. I Malingri supercarichi e pronti al record Dakar-Guadalupa
8 aprile 2017
Centurioni è ora di fare sul serio: la "Roma" da il via alla stagione Offshore
9 aprile 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!


L’avvento degli stopper
tra le attrezzature veliche ha radicalmente modificato i piani di coperta. Oggi grazie a questo accessorio, su barche anche di buone dimensioni, bastano due winches soli per comandare tutte le manovre. Escluse quelle delle scotte del genoa.

La funzione dello stopper è infatti quella di bloccare la manovra a monte del winch, liberando lo stesso winch dalla cima, una volta messa in tensione. E così gli stopper proliferano in coperta.

UNA SOLUZIONE PER OGNI MANOVRA
Tutte le aziende ne producono modelli singoli, doppi e tripli e a bordo di ogni barca di almeno 8 metri ce ne sono cinque o sei.

Questo accessorio si è molto evoluto in questi anni e ha dovuto adeguarsi alla nuova generazione di cime in materiali come spectra, kevlar e derivati che hanno aumentato di molto il loro carico di rottura, diminuendo la sezione.

E quindi aumentando notevolmente le tensioni nel meccanismo di blocco della cima dello stopper. Inoltre i modelli…

SCOPRI DI PIU’ E COSA SI TROVA SUL MERCATO

SCOPRI TUTTE LE IDEE PER LA TUA BARCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi