developed and seo specialist Franco Danese

VIDEO Come salvare una barca che sembrava spacciata

Dufour in pompa magna al VELAFestival per festeggiare i suoi 50 anni
22 marzo 2017
Il Vendée Globe da i numeri: sponsor italiani, che aspettate?
23 marzo 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Sabato scorso mattina nelle coste di St. Maarten è andato in scena il recupero di una barca a vela a scogli a Ladder Bay: sembrava una situazione senza speranza e invece… e invece tutti i nostri complimenti vanno al team di soccorso, che ha salvato capra e cavoli in condizioni di onda formata: la barca ha riportato gravi danni ma come si vede dal video i soccorritori sono riusciti a tenerla a galla.

L’INCREDIBILE RECUPERO DELLA BARCA

Ma come ci era finita la barca in questo macello? Bisogna risalire al lunedì precedente, quando a causa del moto ondoso la cima d’ormeggio che la legava alla boa, si era incastrata tra chiglia e timone (difficile, ma non impossibile), e lo sfregamento l’aveva danneggiata facendo saltare l’ormeggio. L’equipaggio, una famiglia francese di cinque persone con tre bambini piccoli, non era a bordo e aveva passato la notte a terra: si erano concessi una pausa “terrena” di tre giorni dopo 6 mesi di navigazione. Una bella sfortuna, anche se è buona norma non lasciare mai la propria barca incustodita alla boa per un periodo così lungo e soprattutto quando il mare è agitato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi