developed and seo specialist Franco Danese

Bestia nera Phaedo 3: Maserati battuta di un soffio alla RORC Carribean 600

Rapito dai pirati: “Se non sborsate 600.000 dollari mi taglieranno la testa”
22 febbraio 2017
Sei armatore di una barca d'epoca? Ecco il tuo calendario dal Tirreno all'Adriatico
22 febbraio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Alla fine l’ha spuntata Phaedo 3, dopo un duello entusiasmante contro Maserati e l’equipaggio di Giovanni Soldini. Il Multi 70 americano ha chiuso la RORC Carribean 600 in 33 ore, 40 minuti e 44 secondi. Circa 13 minuti dopo è stata la volta di Maserati, che ha subito l’allungo finale di Phaedo 3 dopo avere disputato buona parte della regata a contatto, con un distacco di poche centinaia di metri.

Per Giovanni Soldini e il suo equipaggio un altro step in avanti nel percorso di sviluppo e messa a punto della barca. Un cammino che si sapeva essere difficile, data la complessità del nuovo mezzo. Da sottolineare che su Phaedo 3 regatavano velisti del calibro di Brian Thompson e Michel Desjoyeaux, un dato che certifica quanto la sfida di Maserati al dream team avversario fosse difficile.

In parte sono state decisive anche le condizioni meteo: il vento leggero ha favorito l’assetto a derive tradizionali di Phaedo 3, piuttosto che i foil di Maserati che comunque nelle fasi di vento più intenso hanno mostrato la loro efficacia. Sono stati diversi infatti i sorpassi lungo il percorso.

Per Giovanni Soldini e il suo equipaggio va quindi in archivio positivamente il terzo impegno agonistico ufficiale a bordo di Maserati, in attesa di nuove sfide oceaniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fai il bordo giusto, iscriviti!

La newsletter più completa per il mondo della vela