Velista dell'Anno, manca un giorno allo stop dei voti: imprendibile Cili, sorpresa Fornich, super Lisca Bianca

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Mancano meno di 24 ore alla chiusura dei voti in questa prima fase del Velista dell’Anno, avete ancora poco tempo per sostenere il vostro beniamino, se ancora non lo avete fatto! Domani alle ore 12 verrà chiuso il sondaggio e i 50 candidati più votati passeranno al turno successivo (che andrà in scena dal 3 al 15 marzo: si ripartirà da zero per quanto riguarda i voti, in calce troverete il riassunto di tutte le fasi).

ModelloCantiere CostruttoreLunghezza (M) (LOA)Anno di Progetto
GENESI 43Comar13.11990
GRAND SOLEIL 34Cantiere del Pardo10.181972
GRAND SOLEIL 343Cantiere del Pardo10.41985
GRAND SOLEIL 35Cantiere del Pardo11.11981
GRAND SOLEIL 39Cantiere del Pardo12.51983
GRAND SOLEIL 42Cantiere del Pardo12.651989
GRAND SOLEIL 50Cantiere del Pardo15.241993
GRAND SOLEIL 52Cantiere del Pardo16.31987

LA TOPTEN AI RAGGI X
Sembra imprendibile, ormai, Tony Cili, il kiter calabrese che ha letteralmente monopolizzato la prima fase del sondaggio, con (al momento in cui scriviamo) 1.262 preferenze sulle oltre 11.000 che avete fin qui espresso. Per certi versi sorprendente anche la claque di sostenitori di Peppe Fornich, armatore siciliano del Grand Soleil 37 Sagola Biotrading, secondo con 750 voti. Segue il giovanissimo Mattia Cesana, vincitore del Meeting del Garda tra i Cadetti, con 710 voti e l’amatissimo Gaetano Mura, con quasi 700 voti. Al quinto posto non un personaggio ma una barca: Lisca Bianca, l’imbarcazione con cui Sergio e Licia Albeggiani intrapresero il giro del mondo negli anni ’80 e che adesso ha ripreso a navigare.

Si continua con un altro crotonese come Cili, il giovane optimista Francesco Guglielmo Balzano, davanti ai navigatori Andrea e Chicca Pestarini. Primi dei progettisti è Paolo Bua, il sardo che ha fatto innamorare i francesi al Salone di Parigi con le sue piccole e performanti barche. Chiudono la top ten Giuseppe Paolillo, windurfista in erba e il suo “collega” Matteo Iachino, reduce dalla vittoria del Mondiale PWA Slalom.

COME FUNZIONA IL VELISTA DELL’ANNO
(CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

Ognuno dei vincitori sarà premiato con un cronografo impermeabile ad alta precisione TAG Heuer Aquaracer Calibre 5 (foto a lato), in grado di resistere fino a 300 metri di profondità.  

Per qualsiasi informazione riguardo al Velista dell’Anno, scriveteci all’indirizzo speciali@panamaeditore.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi