Roberto Spata ci spiega i principi base per regolare bene il vostro albero

1 057

Come regolare l’ albero una volta che abbiamo verificato il buono stato di ogni componente del rigging? Abbiamo fatto questa domanda a Roberto Spata, che ci ha confermato l’importanza di un’attenta regolazione anche per chi va in barca solo per divertimento. Una corretta sinergia tra la regolazione laterale e quella longitudinale (preflessione) dell’albero permette di avere una randa con un profilo conforme alle diverse intensità del vento. Una randa con forma appropriata permette di condurre con facilità le barca, perché lo scafo reagirà al meglio agli stimoli del timone. La regolazione inizia a terra trovando la centralità laterale dell’albero e sistemando in modo corretto il piede. Poi si esce in mare per verificare la forma dell’albero quando le vele sono sotto pressione, agendo su sartie, volanti e paterazzo per effettuare eventuali correzioni.
Schermata 2015-03-19 a 12.41.07

 

Schermata 2015-03-19 a 12.45.05Schermata 2015-03-19 a 12.48.52Schermata 2015-03-19 a 12.51.27

L’ESPERTO della REGOLAZIONE

SPATA ROBERTO1Roberto Spata, 53 anni, come quasi tutti i regatanti ha iniziato a gareggiare sulle derive, vincendo il titolo italiano nella Classe Laser. Si è avvicinato alla vela d’altura regatando su qualsiasi tipo di imbarcazione e vincendo, ad oggi, 17 Campionati Italiani, 6 Campionati Europei e 5 Campionati del Mondo.  Nel 2003 fonda la New Wind, una società di consulenza tecnica e di servizi, rivolta sia agli armatori che ai più importanti cantieri italiani collaborando con questi ultimi per la costruzione di alcune tra le più importanti imbarcazioni.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su