developed and seo specialist Franco Danese

Onda su onda… che succede nei mari del mondo? Scoprilo in tempo reale!

Cinque proposte di noleggio per sentirvi come in "Oceania"
13 gennaio 2017
SONDAGGIO Lo Sciacallo contro il Boss: chi vincerà il Giro del Mondo?
14 gennaio 2017

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Di Earth Null, l’applicazione web che vi permette di vedere dove e come soffia il vento in ogni angolo del globo, vi abbiamo già parlato. Adesso è tempo di Ventusky, un’app sviluppata da un’azienda ceca che, oltre a mostrare il meteo in tutto il mondo, ha introdotto una funzione davvero utile per chi naviga. Con l’aiuto di archi animati, mostra il movimento delle onde negli oceani e nei mari di tutto il mondo, in modo chiaro e comprensibile.

COME FUNZIONA
La mappa mostra chiaramente come le onde si propagano attraverso la superficie dell’acqua in relazione al vento e la loro altezza. La visualizzazione mette inoltre in risalto i pericoli che sorgono in aree specifiche (dove il vento soffia nella direzione opposta alla direzione di provenienza delle onde, per esempio). Non è stato un lavoro facile: rispetto alle animazioni del vento, quelle delle onde sono molto più ardue da rendere, proprio per il loro modo di propagarsi nei mari. Il fatto è che il vento non influenza l’altezza delle onde soltanto in quella specifica location, ma anche a centinaia di chilometri di distanza, in zone che magari sono in bonaccia totale. Quindi l’animazione di Ventusky tiene conto non solo della direzione ma anche dell’altezza delle onde. I dati per questa applicazione sono forniti dal modello tedesco ad alta precisione ICON, con una risoluzione intorno ai 13 km. Le informazioni di ICON sono usate principalmente nell’ambito del trasporto marittimo, che ha bisogno di previsioni ultradettagliate. Ventusky (che oltre alle onde è in grado di fornire info sul meteo e sui venti) è la prima applicazione che rende accessibile a tutti la lettura di questi dati.

PERCHE’ E’ UTILE PER I NAVIGATORI
Sono due le tipologie di onde ad essere visualizzate: quelle causate dal vento, identificate dal colore bianco e i cosiddetti “swells” (in inglese, rigonfiamenti, ovvero quelle onde che si stanno propagando al di fuori del loro luogo di origine e non sono causate dai venti locali), colorati di nero. Questa funzione è davvero utile perché vi consente di individuare le zone in cui è davvero pericoloso navigare (quelle dove le onde create dal vento si muovono in una direzione diversa dai “rigonfiamenti”, e quindi si vanno a creare situazioni difficilmente prevedibili). Poiché avete la possibilità di visualizzare anche il vento, un’altra situazione pericolosa è quando quest’ultimo soffia in direzione contraria alle onde, rendendole molto più ripide. Tra l’altro, il sito è leggibile in italiano.

QUI IL LINK AL VISUALIZZATORE DI ONDE

QUI IL LINK A VENTUSKY

2 Comments

  1. Sergio Pensalfine ha detto:

    Non sarà una bufala ma

  2. angelo ha detto:

    Veramente innovativo, semplice e dettagliato nelle località.Complimenti per la segnalazione che sarà utile a tutti , Argonauti e no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi