Ofcet 32: come vincere in IRC secondo Marc Lombard

img_0581State tranquilli, di questa barca sentiremo parlare a lungo nei prossimi anni. Si tratta di un bolide concepito per primeggiare in IRC e disegnato dallo studio dell’eclettico Marc Lombard. Il giovane cantiere transalpino Ofcet (che in occasione dell’ultima Mini Transat ha portato le sue barche a vincere sia nella categoria Proto sia in quella Serie) ha puntato su una costruzione solida e leggera e su linee caratterizzate da una prua inversa e da una sezione prodiera generosa. Le linee della barca, senza nascondersi, strizzano l’occhio alle carene oceaniche sviluppate per le grandi corse intorno al mondo. Una delle finalità dell’Ofcet 32 è la partecipazione alla Transquadra, regata transatlantica per equipaggi over 40 in doppio, che la pone in diretta concorrenza con scafi come il Sun Fast 3200 e 3600, o il Pogo 36.

Il certificato IRC dell'Ofcet 32
Il certificato IRC dell’Ofcet 32

Nato dalla idea di Yann Dubè (il principale azionista e direttore) con la collaborazione dello studio di Marc Lombard l’Ofcet 32 può essere personalizzato sia sulle appendici che sul piano velico per ottimizzare i rating e adattarli alle varie tipologie di regata. Il cantiere prevede anche una versione crociera, molto semplice, ma accogliente e performante. Lo scafo è stratificato in infusione. Sottocoperta la parola d’ordine è versatilità, e a seconda dell’utilizzo – regata o turismo – cuccette, tavoli e mobili possono essere adattati con facilità. La tuga è “incisa” da due vetrate per una migliore visione verso gli esterni. Il programma del cantiere prevede anche un nuovo Ofcet di circa 40’ a breve.

img_0390

schermata-2016-12-22-alle-17-04-16

img_0405

img_1476

SPECIFICHE TECNICHE
Lung scafo 9,80 m
Lung. ft 10,30 m
Baglio max 3,36 m
Pescaggio 1,90 m
Peso 3,4 t
Peso chiglia 1,450 t
Posti letto 6 persone
Altezza int. 1,85 m
Randa 31 mq
Genoa 27 mq
Spinnaker 90 mq
Prezzo IVA esclusa: 124.200
Distribuzione Italia: Yachtsynergy, yachtsynergy.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Ci

Torna su