developed and seo specialist Franco Danese

GALLERY Il Melges 40 è finalmente in acqua (e che chiglia!)

GALLERY La foto di barche più bella dell’anno è… senza barche
29 novembre 2016
Massima durata, prestazioni al top: benvenuti nel favoloso mondo del tessile
30 novembre 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

melges40
Abbiamo “rubato” dalla pagina Facebook del Melges 40 (abbottonatissima, per la verità) le prime foto della barca in navigazione. 
Ne approfittiamo per raccontarvi tutti i segreti del nuovo monotipo di 40 piedi, una lunghezza dove è presente ancora una sorta di “vuoto di mercato”. Cosa ne pensate?

LE PRIME FOTO DELLA BARCA IN ACQUA

Qquando il cantiere americano lancia un modello sul mercato, si annuncia sempre una rivoluzione. A cominciare dalla canting keel, per la prima volta su un monotipo. Il progetto dell’imbarcazione one-design è stato affidato allo studio di Marcelino Botin, famoso soprattutto per i TP52.

GUARDA I RENDERING DEL NUOVO MELGES 40

ULTRALEGGERO
Il 40 piedi è stato realizzato a Dubai presso Premier Composite Technologies: è costruito in epossidica e carbonio, in modo tale da ottenere un dislocamento ultraleggero a fronte di una struttura che presenti la massima rigidità (grazie anche alla tecnologia del cantiere emirate, che prevede la fresatura a 5 assi). La barca pesa di 3.250 chili – davvero niente male per un 12 metri – e, dotata di un piano velico importante, si annuncia molto divertente da timonare.

teaserIL SEGRETO DELLA CHIGLIA
Torniamo sulla chiglia: è controllata elettricamente grazie a un sistema dell’italiana Cariboni, che ne prevede l’inclinazione fino a un massimo di 45°. Il problema dell’inclinazione della chiglia, e quindi della diminuzione della sua portanza (con conseguente aumento dello scarroccio), è stato risolto con la presenza di un daggerboard centrale.

SOLUZIONI “BOTINIANE”
Il fatto che il nuovo Melges 40 sia frutto di una filosofia di più ampio respiro rispetto agli altri modelli del cantiere, studiati per le regate tra le boe, è messo in evidenza anche dalla presenza della doppio timone. A poppa uno spigolo accennato, reminescenza “botiniana” dei TP52. Il punto di baglio massimo è spostato molto a poppa: questo lascia intendere una capacità di planata piuttosto accentuata. Anche il timone a barra avanzato è molto TP52 (si è visto anche sui Maxi 72), studiato per concentrare meglio i pesi a centro barca. L’armo prevede una randa square top. www.melgeseurope.com

SCHEDA TECNICA
Lunghezza ft 11,994 m
Lunghezza al galleggiamento 11,10 m
Baglio max 3,53 m
Dislocamento 3.250 kg
Pescaggio 3,20 m
Equipaggio 8 persone
Motorizzazione 20 hp
Sup. Randa 72 mq
Sup. fiocco 49 mq
Sup. gennaker 200 mq

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi