developed and seo specialist Franco Danese

Ti pagano 10.000 euro al mese per divertirti girando il mondo in barca. Tutto vero

Carlo Croce out: una sconfitta per la vela italiana
14 novembre 2016
Regali da marinaio… (per conquistarle il cuore)
14 novembre 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

hotel
Una buona notizia per chi vuole mollare tutto e vivere in barca, ti pagano 10.000 euro al mese per girare il mondo in barca a vela per divertimento. Un sogno? No tutto vero
, grazie ai 1120 fans che hanno donato (ad oggi) 7,75 euro per ogni video visto (ne hanno prodotti una settantina) e ai 231.021 video sostenitori iscritti al canale You Tube. Grazie a questi numeri la 22enne australiana Elayna Carausu e il suo compagno Riley Whitelum che attualmente si trovano alle isole Tonga con il loro Oceanis Cyclades 43, se la passano alla grande. (foto http://www.hotel-r.net)

elayneSONO BELLI…
Miracoli del web e bravura dei due bellissimi e abbronzatissimi velisti che sono riusciti nel sogno di tutti, farsi finanziare per stare in vacanza in barca in una crociera infinita nei mari più belli del mondo. Il povero scrittore Jack London negli anni ’20 per girare il mondo con la sua braccare costretto a scrivere con una macchina da scrivere almeno un articolo al giorno, qualunque condizione di mare ci fosse. E lo pagavano meno dei nostri eroi del web.

… MA SOPRATTUTTO BRAVI
Ma non e’ tutto oro quel che luccica. Per raggiungere questo straordinario risultato i due velisti “più’ belli del mondo” lavorano ogni giorno al loro sito internet, alla realizzazione di video, alla registrazione di nuove canzoni scritte e interpretare dalla stupenda Alayna Certo, un lavoro piacevole il loro ma sono bravi, potete rendervene conto anche voi guardando questo video…

GUARDA IL VIDEO

velaIL SEGRETO DEL SUCCESSO
Il segreto del successo economico dei due navigatori e’ che stanno costruendo un vero e proprio diario di bordo video a puntate, ricco di consigli utili sui luoghi che visitano, sulla navigazione, sulla cucina, sulla pesca. Sicuramente meglio di quello (ve lo ricordate?) che realizzarono anni fa i simpatici ma bruttissimi Suzie Blady e Patrizio Roversi che tentarono di fare un’operazione analoga con una barca, finanziati dalla RAI e dalle regioni italiane. Video noiosissimi e poco interessanti. Insomma i due velisti più’ invidiati del web sono bravi e i 10.000 euro al mese che si guadagnano se li meritano. Se qualcuno li vuole emulare si faccia avanti.

LEGGI QUI LA LORO STORIA

UN ALTRO BELLISSIMO VIDEO

3 Comments

  1. Biagio Celi Raimondo ha detto:

    … con così tanti fessi al mondo, è “normale” che questi due furbi ne approfittino … :))

    … che il Giornale della Vela si presti promuovendo queste furbate, mi sembra un comportamento altrettanto ruffiano (certamente non etico, ammesso che si sappia cosa significhi “etico”) ….. saluti 🙂

    • Paolo ha detto:

      Spero che questo commento sia uno scherzo.
      Etico? Furbate? Ruffiano? Mi paiono i ragli di un asino invidioso e rancoroso che non è riuscito a combinare nulla nella propria vita….
      Credo sia esattamente uno degli scopi di un Giornale che si rispetti quello di sostenere iniziative legate alla vita a vela, della quale questi 2 ragazzi sono un meraviglioso esempio.

  2. Francesco Fontana ha detto:

    A me Suzy Blady e Patrizio Roversi piacevano moltissimo. Ti sapevano trasmettere molte sensazioni legate al loro viaggio, ti facevano sognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi