developed and seo specialist Franco Danese

VIDEO Ma cosa… cavolo… sta facendo questo qua?

Dieci motivi per amare la vela (secondo Stefano). Siete d’accordo?
8 ottobre 2016
VIDEO Il bello della vela sono (anche) gli incontri ravvicinati
9 ottobre 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata 2016-10-06 a 18.01.46
Questa è veramente bella. Assurdamente bella per non raccontarvela.
Siamo nalla laguna di Simpson Bay, a Saint Marteen, nei Caraibi. Da qualche tempo una barca a vela è incagliata e piena d’acqua, sul punto di affondare, nessuno a bordo. Finché un bel giorno, dei canadesi in gommone non passano vicino al “semirelitto” e assistono a una scena paradossale. Pochi metri sottovento alla barca c’è una zattera di salvataggio. Alla zattera e collegato uno spi gonfio, attaccato a sua volta alla drizza spi della barca e murato, a distanza, a prua.

UNA SCENA ASSURDA
Ma la cosa più assurda è che c’è un uomo dentro la zattera. Un naufrago? Parrebbe di no. Anzi, il tipo è tranquillo, tanto più che quando i canadesi gli chiedono se abbia bisogno di qualcosa e se stia bene, lui risponde semplicemente “Si, sigarette e birra”. Sembra che stia vivendo sulla zattera, poiché a bordo della barca semiaffondata non può stare, e che sfrutti lo spinnaker per impedire che quest’ultima vada a fondo, in attesa di qualcuno che lo aiuti a disincagliare lo scafo. Se veramente è così, costui è un genio. Tanto più che quando i canadesi ritornano sul luogo dopo qualche ora, la barca non c’è più.

GENIO O COS’ALTRO?

1 Comment

  1. Lucas Rey ha detto:

    Credo che semplicemente stia sfruttando il poco vento che c’è per muovere lentamente la barca fuori dal banco di sabbia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi