developed and seo specialist Franco Danese

Gérman Frers progetta megabarche, ma la sua passione è tutta.. d’epoca

Barcolana Show: venite con noi alla regata di record. Ancora pochi posti
29 settembre 2016
Elan GT 5, nasce la gamma Gran Turismo del cantiere sloveno
30 settembre 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

JK_CT2015_10_01_-1480
Gérman Frers progetta barche e megabarche nuovissime, ma la sua barca è… un piccolo yacht d’epoca (che adesso è a Les Voiles de Saint Tropez, in occasione del Gstaad Yacht Club’s Centenary Trophy, dedicato alle imbarcazioni ultracentenarie). 
(foto sopra ©juergkaufmann.com)

IMG_4665 copieNON UNA BARCA QUALSIASI
Sia ben chiaro: il grande designer argentino, non si è mica scelto una barca qualunque. Folly è un cutter aurico progettato e costruito dal cantiere inglese di Gosport Camper & Nicholson nel 1909. Charles Nicholson realizzò la barca per sé stesso (ispirandosi all’8 Metri Bryony, in costruzione sempre presso il proprio cantiere) optando per un 11,53 metri (al galleggiamento 8,32 metri, in virtù dei notevoli slanci di prua e poppa) largo 2,22. La superficie velica è di quelle importanti: ben 122 metri quadri!

Folly-800x535REGINA ARGENTINA
In passato, si legge sull’archivio delle barche d’epoca di Panerai Classic Yachts Challenge, l’imbarcazione è appartenuta all’argentino Celestro Fernandez Branco. Scoperta verso la fine degli anni Novanta da Frers, è stata fatta restaurare parzialmente in un cantiere di Buenos Aires e poi trasferita presso il Cantiere Navale dell’Argentario di Porto Santo Stefano, in Toscana. Qui è stato completato l’armo aurico e ha fatto base per qualche tempo. Nel 2000 ha partecipato al Campionato del Mondo della classe 8 Metri, tenutosi proprio a Porto Santo Stefano. Nel 2001, all’Argentario Sailing Week, si è piazzata seconda di classe (Yacht Epoca Aurici), preceduta da Mariette of 1915 e battendo Tirrenia II. A metà degli anni Duemila Folly è tornata in Argentina.

1 Comment

  1. DARIO PERACCA ha detto:

    Ho sempre più stima per German Frers , e chi capisce il fascino di andar per mare e fare regate con queste barche.
    Buon vento ( ma non troppo )…..
    Dario Peracca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi