developed and seo specialist Franco Danese

VIDEO In barca senza una goccia di benzina? Si può, senza problemi!

RS Sailing. Un sedici piedi altamente versatile
27 settembre 2016
Nautitech. Quando l’unione fa la forza
27 settembre 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata 2016-09-26 alle 20.38.00C’è chi dice che la navigazione con motore elettrico sia il futuro, ma si sbaglia. E’ il presente. Siamo rimasti colpiti dal sistema di Daniele Bossi di Hytem, che ha “elettrificato” il suo Far East 26. L’imbarcazione cinese è stata dotata di un comune generatore da 1 kW che Bossi ha installato al posto di un normale fuoribordo e che, da solo, regge un pod elettrico Torqeedo.

FACILE E… IN FUTURO INDISPENSABILE?
Una soluzione davvero interessante e facile dal punto di vista dell’installazione anche perché, si vocifera, che ci sia una legge europea (chissà se verrà recepita anche in Italia) che in futuro obbligherà ad eseguire le manovre di ormeggio nei porti tramite uso esclusivo di propulsori elettrici.

L’AUTONOMIA? 
L’autonomia del sistema? Dipende dall’uso che farete dell’imbarcazione e dalla velocità di navigazione a cui vorrete procedere. In questo breve video dimostrativo, Bossi ci spiega tutto quanto c’è da sapere. Cosa ne pensate? Utopia? C’è chi non è dello stesso avviso, visto che Bossi sta lavorando, su richiesta di un armatore, all'”elettrificazione” di un 64 piedi a vela! www.hytem.it

IL SISTEMA SPIEGATO DAL SUO IDEATORE

2 Comments

  1. ciriani paolo maria ha detto:

    e la benzina/gasolio per azionare il generatore?!??!!!

  2. Benedetto CARBONE ha detto:

    Fantastico, è esattamente la soluzione che avevo sempre pensato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi