La barca più bella della Swan Cup? E’ una signora di cinquant’anni

tarantella swan 36Lo spettacolo della Rolex Swan Cup è sempre qualcosa di indimenticabile. A maggior ragione quest’anno che nelle acque davanti a Porto Cervo si sono sfidate ben 125 barche. Una su tutte ci ha fatto battere il cuore. Riuscite a capire perché?

C’erano tutti, dai Maxi (vincitore Freya), ai Mini Maxi (Arobas), ai grandi classici firmati Sparkman & Stephens (terza vittoria consecutiva per lo Swan 48 Sleeper X). Nell’occasione si è disputato anche il mondiale Swan 45, conquistato da Elena Nova, mentre Natalia si conferma il più forte degli Swan 42 (anche per lei è la terza vittoria di fila).

GUARDA IL VIDEO FINALE DELLA ROLEX SWAN CUP 2016

Abbiamo visto in acqua ben tre nuovi Clubswan 50, l’ultima nata in casa Swan firmata da Juan Kouyoumdjian. Ma… ci sono barche che colpiscono più di tutte le altre. Una di queste è, indubbiamente, Tarantella. Non sapete di cosa stiamo parlando?

Tarantella è il primo Swan 36 mai costruito, anzi, il primo Swan mai costruito in assoluto. Correva l’anno 1966 quando venne commissionata questa barca a Pekka Koskenkylä. Pekka ebbe l’intuizione e la capacità di convincere Sparkman & Stephens, uno degli studi più importanti di ogni tempo, a disegnare il loro primo scafo in vetroresina.

Nessuno, prima di quel momento, aveva realizzato una barca di dieci metri in quel materiale. E fu l’inizio della rivoluzione nella nautica. Ma tante erano le innovazioni di Tarantella, come per esempio la posizione arretrata del timone. Prima ancora di vararlo, Pekka ricevette altri tre ordini per quel progetto.

TARANTELLA DURANTE IL RESTAURO

Tarantella, dopo varie vicissitudini, tornò di proprietà del cantiere nel 1996 e negli anni successivi è stato protagonista di una grande opera di restauro da parte, figuratevi, dei suoi primi costruttori. Non poteva mancare a questa Swan Cup che celebrava anche i 50 anni del cantiere finlandese!


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “La barca più bella della Swan Cup? E’ una signora di cinquant’anni”

  1. Tarantella è bella ma Josian ancora di più. Barca del 1968 la n. 7 del cantiere. Perché non parlate anche di lei che tra le altre cose è andata anche meglio in mare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su