Nautor’s Swan, che bel modo di festeggiare i 50 anni!

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Schermata 2016-07-05 a 14.22.24
Festa grande in Finlandia per il cinquantenario di Nautor’s Swan: due le “ciliegine sulla torta” per lo storico cantiere durante le celebrazioni.

In primo piano, Tarantella, il primo Swan realizzato nel 1966
In primo piano, Tarantella, il primo Swan realizzato nel 1966

NUOVA GLORIA PER LO SWAN NUMERO UNO
La prima è stata la conclusione del refit integrale della prima barca varata nel 1966, lo Swan 36 Tarantella, realizzata in vetroresina, all’epoca un materiale innovativo. Il restauro è stato possibile anche grazie al lavoro degli artigiani che la costruirono 50 anni or sono: “Sono arrivati in cantiere e ci hanno chiesto di poterla riparare gratuitamente”, ha detto Leonardo Ferragamo, presidente di Nautor’s Swan. La barca riprenderà a regatare alla Oras Swan Turku 50th Anniversary Regatta e alla Rolex Swan Cup di Porto Cervo (12-18 settembre)

Schermata 2016-07-05 a 14.22.42IL CLUBSWAN 50 SI MOSTRA AL PUBBLICO
L’altra è stata la prima “pubblica apparizione” del nuovo ClubSwan 50: non si tratta soltanto – fanno sapere dal cantiere – di un modello celebrativo, ma di una barca che definisce molto precisamente la propensione di Swan per progetti innovativi, esclusivi e altamente performanti, in grado di aprire la strada sia per il marchio che per il mercato in generale. Progettato da Juan Kouyoumdjian, l’architetto argentino famoso per aver riportato in auge lo “spigolo” (vittorioso alla Volvo Ocean Race 2005-06 con ABN Amro, caratteristico su barche ultraveloci come, ad esempio, la recente Rambler 88), il nuovo 50′, concepito per fare classe, è un concentrato di design e materiali innovativi senza però perdere quelle linee che caratterizzano le barche marchiate con il “cigno” e la facilità di conduzione. La classe Club Swan 50 seguirà la regola dell’armatore timoniere e potrà contare su un circuito di regate internazionali in Europa, Nord America e Asia.

Schermata 2016-07-05 a 14.22.50COS’ALTRO BOLLE IN PENTOLA?
Oltre al ClubSwan 50, il cantiere ha appena consegnato due Swan 115 (il terzo sarà pronto a novembre) e ha varato di recente il nuovo bluewater cruiser, lo Swan 54: ma c’è ancora dell’altro. Stanno prendendo forma anche il nuovo Swan 78 e altri modelli che saranno presto annunciati.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Nautor’s Swan, che bel modo di festeggiare i 50 anni!”

  1. adolfo mellone

    Mi piacerebbe campare 50 altri anni per festeggiare il centenario di Tarantella , e per vedere chi si ricorderà del Club Swan 50 di Ferragamo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Pulisce il winch, esplode la barca. Cosa è successo?

Lo scorso 26 novembre lo skipper francese Quentin Mocudet mentre stava facendo alcuni lavori di manutenzione al suo Mini 6.50 “Kiralamure”, ha fatto scoppiare un incendio che ha fatto esplodere la barca. Sembra che stesse utilizzando la famosa “Benzina F”.

Torna su