INDOVINA LA BARCA MISTERIOSA: ecco chi ha dato la risposta giusta

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

STEINLAGERLa scorsa settimana abbiamo deciso di mettervi alla prova con un quiz… visivo. Vi avevamo sottoposto il particolare di una barca famosa chiedendovi, qualora pensaste di sapere di che barca si trattasse, di scrivercelo in una mail all’indirizzo speciali@panamaeditore.it. Ci avete quasi intasato la casella! Qui sotto era il particolare della barca in questione, e la foto da cui era tratto nella sua interezza.

LA BARCA MISTERIOSA…
barca-misteriosa STEINLAGER

…ERA PROPRIO LEI!
Esatto, era la mitica Steinlager! Vi raccontiamo la sua storia ma prima pubblichiamo i nomi di chi ha azzeccato la risposta. E non dimenticate che domani è tempo di rimettervi nuovamente alla prova con un nuovo quiz visivo!

LA MIGLIORE RISPOSTA
La migliore risposta, per la redazione, è stata quella, molto sintetica ma carica di passione, di Luisa Monticelli:

“Dicono le canzoni: “Dammi tre parole… sole, cuore, amore” queste le 3 parole: Steinlager 2, Sir Peter Blake, 1989–90 Whitbread Round the World Race, il mio canto libero … sei tu, e questo il mio: Vela”.

COMPLIMENTI A QUESTI SIGNORI! HANNO DATO LA RISPOSTA GIUSTA
Roberto Rossi, Andrea Cestari, Federico Mautone, Cicred, Paolo Malossini, Massimo Capitanio, Flavio Ravasi, Renzo Varotto, Francesco Piccinelli, Salvo Paglia, Guido Crotti, Andrea Urdan, Alessandro Trivellini, Filippo Pasotti, Cesare Mannoni, Mattia Colapietro, James Whitaker, Rocco Quilici.

steinlager-2PERCHE’ STEINLAGER E’ UNA BARCA MITICA
La barca è stata costruita nel 1988, commissionata dalla birreria STeinlager, e realizzata dal cantiere Southern Pacific in Nuova Zelanda. Varato nel 1989, Steinlager fu il primo maxi costruito in materiale composito. Due persone hanno collaborato alla gestazione del progetto e alla fabbricazione: lo skipper Sir Peter Blake e l’architetto navale Bruce Farr. Questa barca da regata pura è riuscita al 100%: non solo Steinlager 2° vinse la Whitbread 89/90 ma, fatto unico nella storia di questa prestigiosa regata, si aggiudicò tutte le tappe. La barca è stata acquistata da Giorgio Falck e sponsorizzata dall’azienda produttrice di occhiali Safilo, per diventare in seguito Barracuda per l’armatore Serge Vassart. Successivamente ri-velata dalla Società Big Red prende l’ attuale nome di Steinlager 2°. Le prestazioni sotto vela di Steinlager 2° sono eccezionali: a titolo di esempio già a circa 10 nodi di vento reale supera la velocità del vento di 3 o 4 nodi, creandosi un vento proprio. Questa barca è stata costruita in funzione delle condizioni estremamente rigorose che si incontrano durante una Whitbread, quindi il suo peso è importante: 35 tonnellate. Nonostante ciò appena il vento raggiunge i 28 nodi è possibile “surfare” a velocità che superano i 24 nodi (tratto da www.bwavela.com).

m5586_crop7_1024x576_13935108375106PALMARES
Il palmarès di questa barca è unico, citiamo solo i risultati più importanti:
I° classificato Whitbread 1989/90 e vincitore di tutte le tappe;
I° classificato Giro d’Europa UAP;
I° classificato Circuito mondiali Maxi-Serie;
I° classificato Transat des Alizées;
I°classificato Boston-New York;
I° classificato Nioularge;
I°classificato Ostende-Helgoland

SCHEDA BARCA (inviataci da un lettore)
Armo: ketch frazionato
Progetto: Farr Yacht Design
Lunghezza fuori tutto: 84′ (25.62m)
Baglio massimo: 19.2′ (5.85m)
Pescaggio: 13′ (3.96m)
Albero di maestra: 114′ (34.77m)
Albero di mezzana: 84’3′ (25.7m)

E DOMANI SI RIPARTE CON UN NUOVO QUIZ VISIVO! PRONTI A METTERE ALLA PROVA IL VOSTRO OCCHIO?


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su