developed and seo specialist Franco Danese

State pensando di installare i pannelli solari a bordo? Ecco come fare la scelta giusta

Questa barca da crociera pesca solo 35 centimetri! Come è possibile?
31 maggio 2016
Tecnica, luoghi imperdibili, inchieste: è VELA di giugno!
1 giugno 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

IMG_4092I pannelli solari sono una valida soluzione per convertire la luce solare in energia elettrica, che può essere vantaggiosamente adottata anche nella nautica da diporto. In commercio esistono molti prodotti che si differenziano per potenza erogata e rendimento delle celle fotovoltaiche utilizzate, con differenze di prezzo spesso notevoli. Questo genera spesso confusione nell’acquirente, che non riesce a capire quale sia il prodotto più adatto alle sue necessità. Cercherò quindi di fare un po’ di chiarezza.

IMG_2941PANNELLI RIGIDI O FLESSIBILI?
 I pannelli solari si dividono in due grandi categorie: rigidi e flessibili (o semiflessibili). I primi hanno le celle di silicio protette da una pesante lastra di vetro, e sono racchiusi in una spessa cornice di alluminio che li rende adatti a installazioni fisse. Sono i classici pannelli utilizzati nelle installazioni civili, che si vedono per esempio sui tetti delle case. Hanno il vantaggio di essere molto robusti e di costare meno rispetto a un pannello flessibile, tuttavia sono molto pesanti e poco maneggevoli. In barca possono essere installati soltanto su un rollbar a poppa, se il peso non costituisce un problema. Una decina di anni fa nuove tecniche di produzione hanno consentito di realizzare dei pannelli molto più leggeri e sottili, in cui le celle fotovoltaiche – anch’esse sottilissime – vengono applicate su un substrato di materiale flessibile e protette in superficie da un sottile foglio trasparente di materiale plastico. Il risultato è un pannello spesso circa 3 mm e molto più leggero rispetto ad un pannello tradizionale di uguale potenza: un pannello flessibile da 100 Watt pesa solo 1 kg, contro i 10 kg di un pannello rigido della stessa potenza La realizzazione di questi pannelli è stata quindi una vera rivoluzione per la nautica, in quanto ha consentito applicazioni prima impensabili. Sono infatti così leggeri e maneggevoli che possono essere installati su tendalini, bimini o sprayhood, oppure possono essere incollati con speciali adesivi sulla tuga della barca o su una qualsiasi altra superficie liscia e piana.

3

COME SI DIFFERENZIANO LE CELLE DI SILICIO
L’altra caratteristica di cui si deve tener conto nella scelta di un pannello solare è il tipo di celle di cui è costituito. La qualità delle celle, infatti, determina il rendimento del pannello e cioè la percentuale di energia solare che questo è in grado di convertire in energia elettrica. Esistono celle di silicio monocristallino ed altre di silicio policristallino. Le prime sono generalmente più efficienti (e costose) rispetto a quelle in silicio policristallino. Non è affatto vero – come si sente spesso dire – che le celle policristalline siano più efficienti in caso di cielo nuvoloso o in condizioni di luminosità scarsa. Si può tranquillamente affermare che il rendimento di qualsiasi tipo di cella (mono o policristallina) crolla inesorabilmente in caso di cielo nuvoloso. Giusto per darvi un’idea, un pannello che ha una potenza di 100 Watt, realizzato con le migliori celle attualmente in commercio, in pieno sole produce più di 7 Ampere di corrente, mentre con cielo coperto la produzione scende ad 1 Ampere.
GUIDA ALLA SCELTA DEL PANNELLO GIUSTO
Il primo aspetto da considerare nella scelta dei pannelli solari è la potenza di cui si ha bisogno e lo spazio che si ha a disposizione per l’installazione del pannello. Se avete molto spazio potete rinunciare a un po’ di efficienza a vantaggio di un risparmio economico. Al contrario dovrete spendere di più per avere dimensioni ridotte ma cellule molto più efficienti.

IL SUPERESPERTO
Roberto Minoia ha unito la sua passione per la vela e la tecnologia sul sito www.blogdellavela.it.
roberto.minoia@gmail.com

7 Comments

  1. sara ha detto:

    sono utilissimi!

  2. Giampiero Pacilio ha detto:

    due parole sulle foto: la prima mostra un evidente errore di montaggio, i pannelli flessibili non devono mai sormontare un archetto, il rigonfiamento è evidente e questo porta a rapido deterioramento dei pannelli.
    La terza foto di un Rollbar invece è una bellissima installazione, complimenti!
    Peccato che l’articolo non citi che l’applicazione è stata realizzata da Assea srl (www.asseaboat.com), cioè da noi. Basta consultare la nostra fotogallery e vedere alcuni dei Rollbar con pannelli solari flessibili da noi realizzati. Il modulo semirigido con sistema di fissaggio integrato per tubolari curvi è un nostro brevetto approvato. Chiediamo pertanto alla Redazione di pubblicare una immediata rettifica all’annuncio.

  3. Rinaldo ha detto:

    Su una barca a vela vi sono sempre zone ombreggiate dal sartiame dall’albero e dalle vele. Quanto soffrono i pannelli? Gli Hot spot possono danneggiarli? (Se ho ben capito una cella in ombra puô invertire la corrente e diventa una resistenza per il resto delle altre celle. Come resistenza può addirittura bruciarsi.

  4. Giacomo ha detto:

    Vi chiedo: con l’avvento di nuove tecnologie quale quelle dei pannelli a film sottile cis in formato flessibile di superficie poco superiore ai monocristallino, non è forse più conveniente l’installazione di questi ultimi? Grazie per la risposta, Buon Vento

  5. La Redazione ha detto:

    Buongiorno Giacomo,
    non c’è una soluzione precisa, dipende da diversi parametri (intanto, che barca possiede? Ha calcolato il suo fabbisogno energetico, magari con l’ausilio di un tester? Chi meglio di Roberto Minoia, autore dell’articolo, può rispondere alla sua domanda? roberto.minoia@gmail.com

  6. marco ha detto:

    Ciao , gli esperti dei pannelli fotovoltaici e generatore eolici su imbarcazioni , sono la MOMAR SPORT.IT , vedi pubblicazione dell’ anno 2000 Vela e Motore . Produzione su misura della vostra barca .

  7. riccardo ha detto:

    Marco , sono dei veri esperti , lavorano bene , a me hanno costruito un roll bar con pennelli fotovoltaici con larghezza da mt . 8 , solo http://www.momarsport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi