developed and seo specialist Franco Danese

TEST – Nuovi fuoribordo Suzuki: una gamma “user friendly”

Cara bolina non mi freghi più: come non impazzire quando le vele “fanno le pieghe”
30 maggio 2016
Uno scafo, la sua poesia. E’ il progetto di Luca Gilli e Ice Yachts
30 maggio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

suzukisPremetto. Il settore dei motori fuoribordo non mi appartiene del tutto. Ho quindi avuto minori difficoltà a calarmi nel ruolo del “principiante” quando ho accettato l’invito di Suzuki a Ischia per provare i nuovi tre modelli di fuoribordo DF6A, DF5A e DF4A e capire se effettivamente possono rappresentare una soluzione ideale per un piccolo tender (piccolo spoiler: la risposta è si). Lo staff ha organizzato una modalità di test innovativa e particolare: “Suzuki Senza Frontiere”, una serie di prove sullo stile di Giochi Senza Frontiere nelle quali i giornalisti, divertendosi e gareggiando tra loro (alla fine sono arrivato penultimo: non male), potevano valutare le caratteristiche dei fuoribordo. Non mi dilungo sui “giochi” (vi basti sapere che una delle prove consisteva nel compiere un percorso a slalom sui tender Suzukino bendati, un’altra era il rimontaggio del motore scegliendo tra pezzi buoni e pezzi “civetta” approntati dagli organizzatori), limitandomi ad esprimere le mie sensazioni.

FUORIBORDO USER-FRIENDLY
Le caratteristiche principali di questi motori sono il loro peso ridotto (23,5 kg nella versione a gambo corto, che diventa 24,5 a gambo lungo, con serbatoio integrato da un litro) la facilità di utilizzo e di trasporto (grazie a due maniglie accuratamente posizionate) e la silenziosità. Sono davvero molto leggeri e maneggevoli, facili da montare e manovrare. Il manico, rispetto alla versione precedente, è stato spostato dal centro alla sinistra garantendo una manovrabilità di 180°. Anche in retromarcia li ho trovati reattivi e affidabili.

5151372160E4290319AF82C530A3EAEFSI STIVANO FACILMENTE…
Mi è piaciuta una soluzione che facilita lo stivaggio dei fuoribordo, dotati di un sistema di alimentazione e di lubrificazione che permette di riporre il motore sui tre lati: destro, sinistro e frontale, senza doversi preoccupare di eventuali perdite di olio o carburante. Il nuovo sistema di lubrificazione forzata si avvale di un passaggio supplementare per l’olio, realizzato per lubrificare in modo efficace la testa, l’albero a gomiti e le bielle. Inoltre, l’introduzione di un filtro olio su motori di simile taglia ne incrementa l’affidabilità.

1EA71A6847C18207617675F0D09F75EE… E NON DISTURBANO
Grazie all’albero motore offset che diminuisce le vibrazioni (tratto esclusivo della gamma Suzuki), i modelli sono relativamente silenziosi: ho avuto modo di testarlo in uno dei vari giochi, dove tramite altoparlanti venivano fatte ascoltare delle canzoni in mare ai giornalisti che erano alla guida dei gommoni. I motori sono dotati del sistema di protezione anticorrosione Suzuki. Un rivestimento applicato direttamente sulle superfici d’alluminio in grado di incrementare sia la protezione delle parti metalliche, sia la tenuta tra i diversi strati che dal metallo portano alla vernice esterna. Non ho avuto modo di testare le prestazioni in termini di velocità: le prove si sono sempre svolte in coppia sui piccoli Suzukino da 2,40 metri. Molto, molto difficilmente si raggiungeva la planata: soprattutto per uno che pesa 80 chili come il sottoscritto. Ma, con un peso di 90/100 chili sul gommone, le planate sono assicurate, come mi hanno dimostrato una coppia di colleghi ben più magri di me.

LE ALTRE NOVITA’ E I PREZZI

Il nuovo sistema a caduta del carburante non rende più necessario il riempimento e lo svuotamento della linea d’alimentazione. Inoltre, il sistema di avviamento auto-avvolgente richiede uno sforzo minimo (come ho avuto modo di provare). I prezzi? Vanno dai 1.300 euro del Suzuki DF4A ai 1.640 del DF6A, passando per i 1.490 del DF5A: si tratta di cifre IVA inclusa. www.suzuki.it

Eugenio Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi