developed and seo specialist Franco Danese

La qualità paga: Ubi Maior Italia fornitrice ufficiale di Emirates Team New Zealand!

VELA Cup sabato 7 maggio + Regata in monotipo domenica 8 maggio? La combinata con i J80 di Blue Project
22 aprile 2016
TEST – Sono stato a bordo della barca-sogno di Jimmy Cornell!
23 aprile 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

ubimaiorUna bella notizia per il Made in Italy: Ubi Maior Italia è diventata fornitrice ufficiale di Emirates Team New Zealand per la campagna di Coppa America 2017. Il team neozelandese capeggiato da Grant Dalton (in cui milita anche l’azzurro Max Sirena) utilizzerà attrezzatura di coperta dell’azienda toscana e svilupperà prodotti custom con la collaborazione di Ubi Maior. Una sfida al vertice della vela che permetterà all’azienda, già un’eccellenza consolidata, un ulteriore passo avanti nella progettazione per poi trasferire l’esperienza accumulata nella realizzazione di prodotti di serie.

PERCHE’ UBI MAIOR
Se volete alleggerire la vostra barca e renderla più competitiva ma nello stesso tempo semplificare le manovre, dovrete fare attenzione nella scelta dell’attrezzatura di coperta. Ubi Maior si presenta con una serie di prodotti “deck hardware” all’avanguardia. Bozzelli ultraleggeri e resistenti in lega d’alluminio anodizzata a spessore con rulli in Torlon o Delrin, loop, avvolgitori hi-tech (come il Re-Wind), accessori di coperta. L’ultima fatica dell’azienda di Molino del Piano (Firenze) si chiama Jiber ed è un rollafiocco strutturale che utilizza al posto del classico estruso in alluminio un cavo in tondino: questo essendo solidale al tamburo ruota nel momento in cui si apre o si chiude la vela. In testa, il cavo è connesso ad una “lancia” che guida uno shuttle a cui viene fissato il punto di penna della vela e la drizza che ovviamente è svincolata dalla rotazione grazie ad un sistema di cuscinetti. Tramite due guide a scatto lo shuttle, una volta issato, diventa solidale alla lancia che ruota insieme allo strallo permettendo alla vela di chiudersi correttamente: quindi minor peso e molta meno catenaria. www.ubimaioritalia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi