Fiocco + tangone = crociera supercomoda

Schermata 2016-04-13 a 12.39.15Qual è l’andatura più impegnativa e divertente per un timoniere? Senza dubbio quella a farfalla. Con vento medio, in poppa a filo, la concentrazione deve essere al massimo, onde evitare di sgonfiare il fiocco o favorire strambate involontarie, mai piacevoli. Quando il vento aumenta, e con esso l’onda, la sensibilità del timoniere è fondamentale se non volete ritrovarvi la barca per cappello. Sicuramente, in crociera, è un’andatura più facile da gestire, soprattutto con un equipaggio meno esperto, rispetto alla poppa con spinnaker.

tangone-fioccoMETTI IL TANGONE E RISOLVI I TUOI PROBLEMI
Nella sua versione “base”, la farfalla prevede la navigazione con randa e fiocco su mura opposte, con il vento perfettamente in poppa. Il consiglio è quello di approntare una ritenuta per il boma o comunque un frenologa per impedire pericolose strambate. Ma il modo più “figo”, che sta tornando di gran moda, è la navigazione a farfalla con l’utilizzo del tangone. Non solo stabilizza il fiocco, ma consente anche di andare al gran lasco con entrambe le vele libere.

farfallaNormalmente infatti la randa crea un effetto copertura sulla vela di prua. Approntando il tangone, governato da ammantiglio, caricabasso e bracci di sopravento e sottovento, potrete spostare il punto di mura del fiocco sulla linea immaginaria perpendicolare alla prua (e persino oltre) con un doppio vantaggio: avrete l’aria sul fiocco più pulita e impedirete il passaggio sottovento del fiocco anche ad angoli più stretti rispetto alla poppa. E.R.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Fiocco + tangone = crociera supercomoda”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su