Passaporto per le olimpiadi: gli italiani che hanno staccato il biglietto

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

47 Trofeo Princesa Sofia IBEROSTARA conclusione del Trofeo Princesa Sofia Iberostar di Palma di Maiorca, grande appuntamento preolimpico internazionale (del quale vi mostriamo una rassegna di splendide foto scattate da Pedro Martinez /SailEnergy e Bernardi Bibilona), è tempo di bilanci: le Olimpiadi di Rio sono alle porte (la vela è in calendario dal 5 agosto) e mai come in questa edizione dei Giochi l’aspettativa attorno ai nostri atleti è alta.

… MA PRIMA RIFATEVI GLI OCCHI: SPETTACOLO PALMA!

OCCHI PUNTATI SU CONTI-CLAPCICH E BISSARO-SICOURI
Tutti gli atleti azzurri che hanno già staccato il biglietto olimpico sono infatti potenzialmente in corsa per una medaglia. Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, nel catamarano misto Nacra 17, sono da oltre due anni ai vertici mondiali e non andranno certo in Brasile a fare numero. Giulia Conti e Francesca Clapcich (49er FX) sono reduci da uno storico triplete: titolo iridato, europeo e italiano. Le due ragazze hanno tutte le carte in regola per farci sognare.

47 Trofeo Princesa Sofia IBEROSTARSPERANZE ANCHE PER LASER E RS:X
Anche Francesco Marrai, tra i Laser Standard, ha dimostrato di trovarsi a suo agio nelle acque di Rio, vincendo una preolimpica: e anche Flavia Tartaglini, attualmente al sesto posto della graduatoria ISAF RS:X femminile (fresca di argento a Palma), avrà l’occasione di liberarsi dal giogo di “eterna erede” di Alessandra Sensini. Il prossimo nome a essere ufficializzato dovrebbe essere (il condizionale è d’obbligo) Mattia Camboni nella tavola maschile a scapito dell’amico/rivale Daniele Benedetti, mentre nelle altre classi la situazione appare meno chiara.

I “GRANDI BOH”
Nel Finn il duopolio Michele Paoletti-Giorgio Poggi sembrerebbe risolversi a favore del primo, ma non è detta l’ultima parola, con il Mondiale di Gaeta (5-13 maggio) nel mezzo (potrebbe inserirsi anche Filippo Baldassari?). Per quanto riguarda il 470, purtroppo, Palma è stata amara: ne i maschi ne le femmine sono riusciti a qualificare la nazione, gli ultimi due posti sono stati occupati da Ucraina e Israele. L’Italia è già qualificata invece nei Radial e nel 49er maschile. Ma i pronostici su chi andrà (se andrà) in Brasile sono impossibili per ora (Cherin-Tesei, Tita-Zucchetti o Dubbini-Dubbini tra i 49er? Martha Faraguna o Joyce Floridia tra i Radial?).

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

VIDEO Un rientro in porto da leoni

Un ingresso in porto da veri eroi per i due velisti a bordo di questo catamarano: hanno saputo aspettare il momento giusto per “surfare” grazie alle altissime onde che frangono in prossimità della costa inglese del Merseyside, a Southport. GUARDA

Nove mete dove navigare almeno una volta nella vita

Stanchi delle solite zone di navigazione? Volete provare qualcosa di diverso? Ci sono luoghi che, per gli appassionati di vela, hanno qualcosa di magico. Alcuni sanno di avventura estrema, come la Penisola Antartica, altri si rifanno alla grande tradizione Made

Registrati



Accedi